Calendario Pirelli 2018: gli scatti dal backstage

“Alice nel Paese delle Meraviglie” è il tema centrale scelto per “The Cal 2018”, firmato dal 47enne fotografo inglese Tim Walker

Onirico, misterioso e nello stesso tempo potentemente colorato come solo le atmosfere catturate dall’inconscio nei sogni possono essere. E nello stesso tempo realistico nell’esecuzione: è il Calendario Pirelli nell’edizione 2018, che in questi giorni vive la propria fase più “calda”, vale a dire il processo di esecuzione.

L’anteprima ufficiale avverrà il prossimo novembre, al tradizionale gala di New York; nel frattempo, Pirelli svela il backstage del nuovo calendario (il cinquantacinquesimo di una serie che ebbe inizio nel 1964 ed ogni anno si rinnova nei soggetti e nelle storie raccontate, pure restando sempre fedele ad un alone dichiaratamente “glamour” che ne fa, anno dopo anno, un prodotto ambito dai collezionisti).

Gli “scatti” del Calendario Pirelli 2018 portano la firma del fotografo inglese Tim Walker: accanto a lui, un parterre di regine fra i più celebrati al mondo: dalle supermodelle Naomi Campbell (una “veterana” del Calendario Pirelli: è alla quarta presenza) e Duckie Thot, Adwoa Aboah, Adut Akech e Slick Woods, alla popolarisisma attrice Whoopi Goldberg, alla drag queen Ru Paul e all’attrice Lupita Nyong’o. Insieme a loro, un corollario maschile formato dal rapper “Puff Daddy” e dall’attore Djimon Hounsou.

Il tema dell’edizione 2018 del Calendario Pirelli (“The Cal”, come viene comunemente chiamato dagli “addetti ai lavori”) è un classico della letteratura di tutti i tempi: “Alice nel Paese delle Meraviglie”, opera scritta nel 1865 da Lewis Carroll (pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson) come sunto dei racconti che amava inventare per Ina, Alice e Edith Liddell, le tre piccole figlie del rettore della Christ Church di Oxford.

Ciascuno dei personaggi che fanno parte dell’opera di Lewis Carroll viene, nel nuovo Calendario Pirelli 2018, interpretato dai “super-ospiti”: Duckie Thot nei panni di Alice, Naomi Campbell a rappresentare una delle carte da gioco insieme al rapper Puff Daddy; Adut Akech come Regina di Diamanti; e ancora: Whoopi Goldberg interpreta la Duchessa, Adwoa Aboah è Pancopinco, Lupita Nyong’o è il Ghiro, Ru Paul la Regina di Cuori, Slick Woods è il Cappellaio Matto.

Le peculiarità del calendario Pirelli 2018 sono molteplici: dopo la netta inversione di tendenza inaugurata due anni fa agli scatti di Annie Leibovitz che decise di eliminare qualsiasi scena di nudo preferendo ritrarre donne di successo nello sport, nella cultura e nello spettacolo (tutte rigorosamente vestite), e le donne di tutte le età (anch’esse “coperte”) fotografate nel 2017 da Peter Lindbergh, quest’anno il grande protagonista è il colore.

Una decisione, questa, che ben si accompagna con le atmosfere nello stesso tempo romantiche e stravaganti evocate da “Alice nel Paese delle Meraviglie”. Non a caso, anche gli stessi protagonisti sono tutti di colore (già nel 1987, con una allora giovanissima Naomi Campbell, il Calendario Pirelli era stato confezionato con modelle dalla pelle nera). Come i due predecessori, anche il quarantasettenne Tim Walker punta sull’impatto emozionale delle figure umane, protagoniste di una storia senza tempo.

Calendario Pirelli 2018: prime immagini dal backstage Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Auto e Moto d’Epoca: aspettando l’apertura…

Altri contenuti