Lancia: 5 motivi per adorare la Delta Integrale

Andrea Tomelleri
28 Aprile 2016
Lancia: 5 motivi per adorare la Delta Integrale

La Delta Integrale è la Lancia più amata dagli appassionati, in Italia e non solo.

La Delta Integrale è la Lancia più amata dagli appassionati, in Italia e non solo.

Prodotta fino al 1994, la Lancia Delta Integrale è rimasta nel cuore degli appassionati come poche vetture prodotte in serie hanno saputo fare. Ecco 5 validi motivi per adorarla.

1 – L’ultima vera Lancia

La Delta Integrale, in particolare la “Evoluzione“, rappresenta per gli appassionati l’ultima vettura capace di rappresentare i valori del marchio Lancia. Valori come la sportività, portata a livelli di riferimento per il suo periodo, l’innovazione e la meccanica raffinata. Dopo di lei – e della Lancia Thema, dismessa lo stesso anno  – solo modelli che l’automobilista medio fatica a ricordare e che gli appassionati preferiscono dimenticare. Dalla metà degli anni ’90 per Lancia è iniziato un inesorabile declino che ha portato fino alla situazione attuale, con un solo modello in produzione, la Ypsilon, e un solo mercato, l’Italia.

2 – Come un’auto da rally

Bassa, larga e “cattiva”, la Delta Integrale stradale è il risultato di un profondo travaso di meccanica e tecnologia motoristica dalla versione rally. In pratica, il Deltone è un’auto da competizione adattata per la circolazione stradale. “Addomesticata”, ma fedele a se stessa nell’anima: porta con sé il Dna di un progetto che è stato in grado di ottenere 35 vittorie e ben 5 titoli mondiali nel Campionato del mondo rally tra il 1988 e il 1993. Un dominio assoluto che ha fatto breccia nel cuore degli appassionati, non solo di Lancia , ma di rally in generale. Le prestazioni della versione stradale erano degne di una supercar dell’epoca e possono impensierire anche le compatte sportive di oggi. L’ultima versione della Evoluzione, la cosiddetta “Fase 2”, grazie ad una nuova mappatura erogava 215 CV consentendo una velocità massima di 240 km/h, uno 0-100 in meno di 6 secondi e una tenuta laterale di 1,55 g.

3 – La trazione integrale italiana

Pensando alla trazione integrale, non ci viene subito in mente la scuola motoristica italiana. Piuttosto pensiamo alle meccaniche tedesche, alle indistruttibili AWD giapponesi o alle 4×4 americane. Invece gli ingegneri italiani sono stati in grado di realizzare una meccanica magistrale, vincente come poche nel WRC tra gli anni ’80 e ’90. La trazione integrale della Delta Evoluzione, di tipo permanente, era gestita tramite un differenziale centrale di tipo epicicloidale con giunto viscoso Ferguson, mentre al posteriore era montato un autobloccante di tipo Torsen, più adeguato all’utilizzo stradale.

4 – Una linea senza tempo

Sebbene siano passati più di 20 anni dalla sua uscita di produzione, la Lancia Delta Integrale sembra non temere il passare del tempo. Lo dimostrano i recenti progetti per far rinascere il mito, che presentano una linea sostanzialmente simile a quella originale. Progettato per le prestazioni, il Deltone si è rivelato un’icona anche di stile e, come spesso in questi casi, nel tempo rimarrà uguale a se stesso, immediatamente riconoscibile. Profilo basso, linee squadrate, sguardo aggressivo e carreggiate larghissime ne definiscono la personalità dominante. Il sogno di molti sarebbe che venga valorizzato con un nuovo modello capace di riprenderne i contenuti, con un’operazione simile a quella fatta con la 500, ma più di nicchia. Purtroppo al momento pare che le speranze degli appassionati siano vane…

5 – L’unica Lancia conosciuta all’estero

Vi è mai capitato di viaggiare all’estero e trovarvi a parlare di Lancia? Escludendo qualche appassionato, molto probabilmente otterrete uno sguardo perso da parte dei più, perché il marchio italiano è stato ritirato da decenni in molti mercati europei. Solo un’auto fa eccezione, ed è proprio la Delta Integrale, capace di riportare alla mente le prestazioni incredibili per un’auto compatta della sua epoca, nonché i successi della versione rally. Le edizioni limitate poi, in particolare le Delta Martini 5 e 6, hanno contribuito alla sua notorietà grazie alle livree derivate dalle competizioni.

Lancia Ypsilon Alberta Ferretti 2022: immagini ufficiali

Seguici anche sui canali social

I Video di Motori.it

Lancia Ypsilon Ecochic 2021

Annunci Usato

  • lancia-ypsilon-1-3-mjt-75-cv-platino-per-neopatentato
    3.600 €
    LANCIA Ypsilon 1.3 MJT 75 CV Platino - PER NEOPATENTATO -
    Diesel
    175.000 km
    04/2009
  • lancia-ypsilon-1-2-69-cv-5-porte-gpl-ecochic-gold-gpl-3
    7.600 €
    LANCIA Ypsilon 1.2 69 CV 5 porte GPL Ecochic Gold - GPL
    Benzina/GPL
    116.000 km
    04/2014
  • lancia-ypsilon-1-3-mjt-75-cv-argento-12
    3.999 €
    LANCIA Ypsilon 1.3 MJT 75 CV Argento
    Diesel
    141.000 km
    04/2009
  • lancia-ypsilon-1-3-mjt-16v-95-cv-5-porte-ss-gold-49
    9.999 €
    LANCIA Ypsilon 1.3 MJT 16V 95 CV 5 porte S&S Gold
    Diesel
    140.000 km
    03/2017
  • lancia-delta-2-0i-e-turbo-16v-hf-integrale-asi-finanziabile-2
    39.500 €
    LANCIA Delta 2.0i.e. turbo 16V HF integrale ASI FINANZIABILE
    Benzina
    91.827 km
    06/1989
  • lancia-musa-1-4-16v-oro-24
    3.450 €
    LANCIA MUSA 1.4 16V Oro
    Benzina
    180.000 km
    01/2006
  • lancia-ypsilon-1-4-ecochic-gpl-3
    5.100 €
    LANCIA Ypsilon 1.4 Ecochic GPL
    Benzina/GPL
    124.000 km
    11/2009
  • lancia-ypsilon-1-2-gpl-10-000-km-platinum-idonea-per-neopatentati
    15.500 €
    LANCIA Ypsilon 1.2 GPL 10.000 KM PLATINUM IDONEA PER NEOPATENTATI
    Benzina/GPL
    10.700 km
    01/2020
  • lancia-ypsilon-1-2-69-cv-5-porte-gold-neopatentati-4
    8.497 €
    LANCIA Ypsilon 1.2 69 CV 5 porte Gold NEOPATENTATI
    Benzina
    139.000 km
    08/2014

Ti potrebbe interessare anche

page-background