I software delle auto sono sicuri?

Un ricercatore ha dimostrato che i software chiusi delle auto sono vulnerabili.

Un ricercatore ha dimostrato che i software chiusi delle auto sono vulnerabili.

Un ricercatore americano sulla sicurezza, Craig Smith, sostiene che i software che gestiscono le auto dovrebbero essere aperti in modo da essere il meno vulnerabili possibile. In questo modo infatti i software potrebbero essere analizzati da tante persone ma in questo caso, con i software chiusi di proprietà dei costruttori, questo non avviene.

 

Per verificare la sua ipotesi, Smith ha realizzato un malware con codice pericoloso in grado di attaccare i computer delle officine e che si trasmette nel software delle auto quando vengono collegati per la manutenzione. Ovviamente tutto a scopo dimostrativo per far emergere le falle del sistema. 

I Video di Motori.it

Auto e Moto d’Epoca: aspettando l’apertura…

Altri contenuti
Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare
Formula 1

Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare

Una vittoria che lascia molti tifosi con l’amaro in bocca; un pauroso incidente che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche; un doppio ritiro: tre episodi che, per alcuni aspetti, sono da archiviare fra le giornate-no per le “Rosse”.