Più di 200 morti l’anno in strada per colpi di sonno

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) ha causato oltre 200 morti e numerosi feriti. Il 7% degli incidenti stradali.

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) ha causato oltre 200 morti e numerosi feriti. Il 7% degli incidenti stradali.

Sono 7360 gli incidenti stradali che nel corso del 2014 sono stati causati in Italia da automobilisti affetti da OSAS, la sindrome delle apnee ostruttive del sonno. A rivelarlo una ricerca del Dipartimento Ambiente e Traumi dell’Istituto Superiore della Sanità, Ministero della Salute.

Nello studio pubblicato dai ricercatori italiani sulla rivista scientifica inglese “Chronic Respiratory Disease” emerge infatti che su 248 mila incidenti stradali che hanno portato alla morte di 3.300 persone, la percentuale degli incidenti provocati dagli autisti con questa particolare patologia è del 7% causando a loro volta 231 morti e 12.180 feriti.

 

“L’OSAS è una malattia curabile da cui si può guarire. -dichiara il Dott. Sergio Garbarino, uno dei ricercatori- La prevenzione e il trattamento precoce sono l’arma vincente che permette di migliorare la salute e la sicurezza dei cittadini spesso inconsapevoli di questa diffusissima malattia”.

I Video di Motori.it

Auto e Moto d’Epoca: aspettando l’apertura…

Altri contenuti
Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare
Formula 1

Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare

Una vittoria che lascia molti tifosi con l’amaro in bocca; un pauroso incidente che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche; un doppio ritiro: tre episodi che, per alcuni aspetti, sono da archiviare fra le giornate-no per le “Rosse”.