In Inghilterra un dinosauro in Jeep per beneficenza

E’ l’iniziativa del filantropo inglese Lloyd Scott: servirà a raccogliere fondi per il Teenage Cancer Trust

E’ l’iniziativa del filantropo inglese Lloyd Scott: servirà a raccogliere fondi per il Teenage Cancer Trust

.

Un Tyrannosaurus Rex andrà a spasso per l’Inghilterra a bordo di una Jeep per aiutare la ricerca contro il cancro degli adolescenti. È la folle e meritoria idea, ribattezzata “Monster Walk“, del principale raccoglitore di fondi per cause benefiche del Regno Unito, Lloyd Scott.

Il gigantesco pupazzo (4 metri di altezza per quasi 10 metri di lunghezza, in grandezza naturale) è partito il 19 Luglio da Land’s End e ci metterà 70 giorni per arrivare a John O’Groats (cioè l’Inghilterra da nord a sud). Dato che non percorrerà soltanto le strade principali, ma anche arterie secondarie e dissestate e visto il suo considerevole peso, serviva un veicolo capace di sostenerlo e adatto ai tragitti fuori strada.

Per questo, qualche mese fa, Lloyd Scott si è messo in contatto con Jeep e ha trovato il mezzo adatto allo scopo: una Jeep Wrangler. Il direttore marketing di Jeep UK, Nigel Land ha commentato: “Siamo molto contenti di aiutare Lloyd e speriamo che riesca a raccogliere le 500.000 sterline che si è prefisso“.

Commentando la sua iniziativa Lloyd Scott afferma: “Vent’anni fa mi è stata diagnosticata una leucemia e avevo meno del 10% di possibilità di sopravvivere. Dopo un trapianto di midollo osseo che mi ha salvato la vita, ho deciso di raccogliere fondi per il Teenage Cancer Trust e di mostrare agli altri ammalati che la leucemia e altre malattie terminali, grazie anche a un atteggiamento positivo, possono essere superate“.

Jeep al MIMO 2021 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.