Fast and Furious: ecco quanto vale la Nissan Skyline GT-R che fu di Paul Walker

All’attore californiano protagonista di sei episodi della saga cinematografica è legata una “JDM”: il consulente tecnico dei film ne racocnta l’affascinante storia.

La tragica scomparsa di Paul Walker (era il 30 novembre 2013: la Porsche Carrera GT nella quale viaggiava, guidata dall’amico Roger Rodas, si schiantò contro un pilone in cemento e prese fuoco) ha lasciato un grande vuoto fra milioni di appassionati. Uno dei motivi principali sta nel fatto che l’interprete di Brian O’Connor, protagonista della saga di “Fast and Furious”, era effettivamente un enthusiast di auto di grossa cilindrata ed elevate prestazioni. Lo dimostra la collezione di “muscle car” e di modelli “JDM” (Japan Domestic Market, cioè modelli originariamente previsti per il mercato nazionale e soltanto in un secondo momento esportati) che Paul Walker organizzò.

Una delle vetture preferite da Paul Walker era la Nissan Skyline GT-R che la produzione scelse fra le vetture da impiegare nel primo capitolo di “Fast and Furious”. Ed è proprio sulla coupé giapponese a trazione posteriore – nel frattempo diventata uno dei modelli più “gettonati” nelle competizioni di drifting – che si concentra l’attenzione di Craig Lieberman, consulente che venne chiamato a fornire i veicoli per i primi due film di “Fast and Furious”: in un video, l’esperto racconta come Paul Walker si innamorò letteralmente di Nissan Skyline GT-R, tanto da decidersi ad acquistarne un esemplare, cosa che effettivamente avvenne subito dopo il termine delle riprese del film.

Ne ha avute due

Paul Walker, insieme allo stesso Craig Lieberman, si recò in visita a MotoRex, società che importava legalmente la Nissan SkyLine GT-R R34 (serie che, nel frattempo, era entrata in commercio) negli Stati Uniti. I vertici di MotoRex diedero in un primo tempo in prestito all’attore una R34 “Blackbird” nuova di zecca; la vettura, dopo alcuni mesi, era sempre in uso da parte di Paul Walker. In effetti, non si trattò di un acquisto in senso stretto, quanto di un lungo test drive, preludio all’acquisto della prima Skyline, nella fattispecie una R34 V-Spec (sigla che sta per “Victory Specification”) che portava in dote, fra gli altri, un assetto irrigidito, un bodykit aerodinamico supplementare ed un nuovo quadro strumenti.

Verniciata in tinta “Sonic Silver”, la prima R34 V-Spec acquistata da Paul Walker fu, dopo qualche mese, sostituita da una nuova coupé. Ciò in quanto, ricorda Craig Lieberman, all’attore vennero segnalati alcuni lievi difetti nel layout estetico della vettura (in particolare, la colorazione dei paraurti e dello “scudo” intorno ai gruppi ottici posteriori non era perfettamente identico alla tinta carrozzeria). Detto fatto, Paul Walker decise di vendere la vettura, per acquistarne una seconda, cioè una R34 V-Spec II di colore bianco.

Alle Hawaii vene trasformata in “replica Blackbird”

È tuttavia interessante proseguire con la riscoperta della Nissan Skyline in tinta argento “ex Paul Walker” (che, dunque, sebbene ad una prima occhiata possa sembrare quella utilizzata nel primo film della serie di “Fast and Furious”, in realtà – come si apprende dal racconto di Craig Lieberman – non è così): l’esemplare venne acquistato da un appassionato residente alle Hawaii, il quale curò un “aggiornamento” con l’obiettivo di farne una esatta replica della versione Blackbird. L’intervento consistette nel ricorso ad un nuovo aerokit, nell’adozione di un cofano in fibra di carbonio “a vista”, cerchi e intercooler maggiorati, sospensioni ulteriormente modificate.

È tornata in California

La seconda parte di “carriera” della Nissan Skyline GT-R R34 V-Spec oggetto dei ricordi di Lieberman proseguì con un provvedimento di sequestro della vettura, da parte della DEA (Drug Enforcement Administration), e la sua messa all’asta. Il nuovo proprietario conservò la vettura in Texas per una quindicina di anni. Successivamente, la Skyline è stata acquistata dalla factory californiana Toprank (società specializzata in modelli “JDM”). L’ultima parte – in ordine di tempo – della sua “esistenza” si sta dunque svolgendo sulla West Coast, da dove tutto era partito.

Ma qual è il suo valore?

Cifre alla mano, Craig Lieberman ritiene che la R34 originariamente acquistata da Paul Walker possa avere un valore nell’ordine di 400.000 dollari (circa 340.000 euro): un po’ per il blasone dell’esemplare in questione, ma anche perché risulta essere una delle 14 unità importate legalmente negli Stati Uniti.

Nei prossimi anni potrebbe valere ancora di più

Il valore, di per se decisamente elevato, che Lieberman stima potrebbe tuttavia, in un futuro a medio termine, schizzare alle stelle: nel 2024, le vetture JDM diventeranno definitivamente legali negli USA, quindi la domanda per accaparrarsene un esemplare crescerà inevitabilmente.

Nissan Skyline GT-R R34 V-Spec ex Paul Walker Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nissan Leaf: pronti per ripartire

Altri contenuti