Smart Forease+, il futuro con il vento tra i capelli

Sul palcoscenico del Salone di Ginevra debutterà un’affascinante show car che anticipa il futuro della mobilità secondo smart.

Smart Forease+, il futuro con il vento tra i capelli

di Francesco Donnici

02 Marzo 2019

Smart è pronta a svelare la sua vera essenza e la sua visione della mobilità del futuro sotto i riflettori del Salone di Ginevra 2019 (7-17 marzo) dove presenterà la show car battezzata smart forease+. La concept incarna una idea minimalista di design impreziosita da una capote in tessuto dalla forma piatta e allungata che raggiunge la parte posteriore, richiamando così il fascino delle speedster. 

Esteticamente, la smart forease+ sfoggia infatti un tetto ancorato verso il basso che si tende fino alla coda, sovrastando le due caratteristiche cupole: questa particolare tetto è stato battezzato dai designer smart #rooflove, inaugurando così uno stile del tutto inedito. Questo particolare tetto si presenta come un guscio rigido realizzato in materiale sintetico che risulta rivestito con una copertura in tessuto. Questo tipo di composizione offre numerosi vantaggi, infatti il tetto risulta estremamente leggero, ma anche nello stesso tempo è adatto ad ogni tipo di  stagione, oltre ad essere particolarmente resistente. Il tetto può essere rimosso e si aggancia in due “tagli” sulla coda che recano la scritta “+ push”, chiaro riferimento al nome di questa concept.

Katrin Adt, responsabile di smart ha dichiarato: “smart forease+ è una rappresentazione stilistica che esprime lo spirito del brand: individuale, essenziale e sostenibile. Questa showcar è un’altra chiara espressione delle qualità tipiche di smart, perché è cool e urbana.”

“smart forease+ proietta la sua tecnica e il suo design intelligenti in pura carica emozionale: #rooflove – ha dichiarato Gorden Wagener, Head of Design di Daimler AG che ha aggiunto – Dinamica, anticonvenzionale e sicura di sé: smart forease+ è una moderna dichiarazione di urbanità.”

La vettura fa a meno di qualsiasi tipo di finestrino laterale, mentre la coda aperta abbinata al parabrezza più corto punta ad offrire un piacere di guida fuori dal comune. Tra gli altri dettagli di design che caratterizzano l’estetica della vettura spicca certamente la sua lunga “ducktail”, ovvero la “coda d’anatra”, senza dimenticare la linea delle spalle modellata e la parte dei finestrini piatta che regalano a questa show car un elevato dinamismo, anche quando è ferma.  La plancia portastrumenti risulta rivestita in pelle nappa “rough amber”, di pregio anche le cornici degli altoparlanti dello stesso colore posizionate tra i sedili anteriori e i punti di uscita delle cinture di sicurezza illuminati. I sedili sono rivestiti in pelle nappa nera, microfibra e pregiato tessuto per il piano di seduta, mentre il volante, modanature delle porte e linee di cintura sono rivestiti in microfibra antracite.

Tutto su: smart, Salone di Ginevra