Mercedes Amg Project One: dalla F1 alla strada

Meno di 300 unità, prezzo sui 2 milioni di euro; modulo ibrido da 1.020 CV derivato dalla F1. La Project One sarà esposta al Salone di Francoforte.

Mercedes Amg Project One: dalla F1 alla strada

di Francesco Giorgi

26 aprile 2017

Meno di 300 unità, prezzo sui 2 milioni di euro; modulo ibrido da 1.020 CV derivato dalla F1. La Project One sarà esposta al Salone di Francoforte.

Prototipi per utilizzo stradale: una filosofia che si applica a un ristrettissimo club di supercoupé ad altissime prestazioni e dall’equipaggiamento (assetto, aerodinamica, soluzioni tecnologiche) solitamente appannaggio delle biposto impiegate in circuito.

Questo particolarissimo segmento di mercato troverà, nei prossimi mesi, un nuovo attore nella figura di Mercedes, che insieme al partner high performance Amg presenterà al Salone di Francoforte 2017 (in programma dal 14 al 24 settembre) la inedita Mercedes Amg Project One: una “F1 da strada” annunciata quale competitor nei confronti di Ferrari LaFerrari, Bugatti Chiron, Aston Martin One-77, Pagani Huayra, McLaren P1 e Porsche 918 (per ricordare soltanto alcune delle “hyper” maggiormente rappresentative negli anni più recenti), e che verrà destinata a un selezionato pubblico di facoltosi appassionati.

Già definite, a questo proposito, le linee – guida di produzione: la Mercedes – Amg Project One (per il momento indichiamo la concept secondo la denominazione resa nota da Mercedes: può essere che, in fase di produzione, la vettura venga ribattezzata con un altro nome) sarà “tirata” in meno di 300 unità, ad un prezzo “estremo” quanto le prestazioni promesse: oltre 2 milioni di euro.

L’importo di vendita, non certo alla portata di qualsiasi tasca – è tuttavia probabile che il lotto produttivo della hypercar della Stella a Tre Punte trovi, in buona parte, nuovi proprietari già prima della effettiva messa in produzione, come spesso avviene nel settore delle supercoupé – viene giustificato dal tandem Mercedes e Amg nel ricorso a soluzioni tecnologiche di avanguardia, e tutte rivolte a valori prestazionali “monstre”.

Secondo le prime informazioni captate dal Web (in particolare dal sito Automobilemag.com), la Mercedes – Amg Project One farà fede allo slogan “F1 da strada” in virtù dell’equipaggiamento powertrain, che sfrutta un modulo [glossario:ibrido] la cui tecnologia sarà, in massima parte, ereditata dall’expertise della Stella a Tre Punte nella massima Formula. In particolare, si tratta di un V6 da 1,5 litri (lo stesso impiegato nelle monoposto F1 W07, qui opportunamente modificato nell’erogazione della coppia in funzione di un impiego “stradale”), che da solo erogherà una potenza nell’ordine di circa 750 CV; e quattro motori elettrici: due di essi saranno collegati alle ruote anteriori, il terzo verrà integrato con il sistema di [glossario:sovralimentazione] (sistema che mette l’unità elettrica in aiuto della turbina, in modo da aiutarne la “spinta”) e per il recupero dell’energia nelle fasi di scarico; un quartoverrà collegato al motore V6 1.5 tramite l’albero motore. Complessivamente, la “cavalleria” prodotta dai quattro motori elettrici si aggirerà su 408 CV; la potenza totale del modulo powertrain [glossario:ibrido] di Mercedes – Amg Project One ammonta a 1.020 CV. L’autonomia, con l’alimentazione totalmente elettrica, dovrebbe essere nell’ordine di 50 km.

La scocca e la carrozzeria, in fibra di carbonio, consentiranno a Mercedes – Amg Project One di contenere il peso in ordine di marcia (vale a dire con le batterie di alimentazione per i quattro motori elettrici montate a bordo) in 1.315 kg: dati alla mano, ciò si traduce in un rapporto peso / potenza di appena 1,3 kg / CV.