Gruppo FCA sigla un accordo con Aurora per la guida autonoma

Gruppo FCA e Aurora hanno siglato un accordo per collaborare allo sviluppo di una piattaforma per la guida autonoma nel campo dei veicoli commerciali.

Gruppo FCA sigla un accordo con Aurora per la guida autonoma

di Tommaso Giacomelli

11 Giugno 2019

Il Gruppo FCA ha siglato un accordo con la startup Aurora per collaborare allo sviluppo di una piattaforma di guida autonoma destinata ai veicoli commerciali. Questa categoria è decisamente importanti per le vicende del Gruppo italo-americano e questa unione di intenti per la progressione in un campo così delicato e attuale è una grande spinta verso il futuro. Per il momento i dettagli economici dell’accordo non sono ancora stati resi noti.

Il partner scelto da FCA non è casuale, perché la startup Aurora vanta già grande esperienza in questo settore, grazie a collaborazioni importanti con Volkswagen, Hyundai e Byton, senza dimenticare che nel frattempo ha ricevuto finanziamenti per 530 milioni di dollari grazie anche ad Amazon. Quindi non si parla di novizi del settore, ma di una vera e propria realtà in un campo così sofisticato e specifico. Anche FCA sta cercando di portarsi avanti in questa grande battaglia all’avanzamento tecnologico e alla guida autonoma, infatti sta sempre collaborando con Waymo fornendo le sue Chrysler Pacifica per le flotte senza guidatore e soprattutto ha siglato un importante accordo con colossi del calibro di BMW, Intel e Mobileye proprio per avanzare nel campo della guida autonoma. In quest’ultimo caso l’accordo prevede l’avanzamento verso una piattaforma di guida autonoma di livello 3, 4 e 5: il pacchetto hi-tech, denominato Autonomous Driving Platform, sarà scalabile e potrà essere adottato da più costruttori a partire dal 2021.