Mercedes Actros, protagonista al Transpotec Logitec

La gamma al completo dei veicoli industriali e commerciali Mercedes e FUSO Canter sarà ospitata nell’enorme padiglione 10 della fiera scaligera

Mercedes Actros, protagonista al Transpotec Logitec

di Francesco Donnici

19 Febbraio 2019

La divisione Mercedes-Benz Trucks Italia sarà una delle più attese protagoniste del Transpotec Logitec, il più importante appuntamento del nostro Paese dedicato al settore trasporti e logistica che si svolgerà dal 21 al 24 febbraio presso la Fiera di Verona.

La gamma al completo dei veicoli industriali e commerciali Mercedes e FUSO Canter sarà ospitata nell’enorme padiglione 10 della fiera scaligera grande ben 1.900 mq. Tra le novità più interessanti troveremo il nuovo Actros, veicolo di punta della gamma Mercedes-Benz Trucks che per l’occasione presentato in anteprima italiana. Nello stand si troveranno anche tre simulatori che permetteranno ai visitatori di testare con mano le principali caratteristiche del veicolo, tra cui la MirrorCam, il Multimedia Cockpit e l’Active Drive Assist, non mancherà inoltre un esemplare del nuovo Actros che potrà essere testato dal pubblico nell’aria esterna della fiera.

Al fianco dell’Actros faranno bella mostra di sé anche l’Atego, dedicato al trasporto a corto e medio raggio da 6,5-16 tonnellate, l’Actros SLT sviluppato per il trasporto pesante fino a 250 tonnellate, l’Econic a Gas Naturale adibito alla raccolta dei rifiuti urbani e l’Unimog dedicato alla guida estrema in off-road. Il brand Fuso avrà un’area riservata dove verranno esposti il FUSO eCanter 100% elettrico e la variante 35 quintali 3S13 dotata di cassone ribaltabile trilaterale Scattolini.

Nuovo Actros: caratteristiche principali

La nuova generazione del Mercedes Actros si presenta più sicuro, efficiente e connessa. Il veicolo vanta l’Active Brake Assist 5, ovvero l’ultima generazione del sistema di assistenza alla frenata d’emergenza con riconoscimento automatico dei pedoni.

La più grande novità risulta però l’Active Drive Assist, dispositivo di assistenza alla guida che facilita le manovre del conducente quando si trova in situazioni stressanti e a qualsiasi velocità di marcia. La novità è costituita dalla gestione attiva delle dinamiche trasversali e dal collegamento tra la gestione delle dinamiche longitudinali e trasversali, leggendo ed elaborando in tempo reale numerose informazioni generate dal radar e dalla telecamera.

Il dispositivo sfrutta il sistema di mantenimento della distanza con funzione stop-and-go e il sistema antisbandamento: quando l’Actros si avvicina pericolosamente ad un veicolo che precede la velocità diminuisce in maniera automatica per poi riprendere la velocità imposta appena la situazione lo rende possibile. Il dispositivo mantiene attivamente il veicolo all’interno della propria corsia evitando pericolosi cambi improvvisi di direzione e riportando il veicolo in mezzo la carreggiata in caso di necessità.

Il nuovo Actros è stato reso ancora più efficiente nei consumi e nelle emissioni inquinanti grazie ad un affinamento del Predictive Powertrain Control, il sistema intelligente di gestione del Tempomat e del cambio che ora può vantare inedite funzioni. Questo dispositivo sfrutta un sistema di localizzazione satellitare che si serve di mappe stradali digitali particolarmente precise. Quest speciali mappe mettono a disposizione del computer centrale dati sulla topografia, sulla conformazione delle curve e su quella geometrica di incroci e rotatorie, senza dimenticare le informazioni relative alla segnaletica stradale. Una volta analizzati i dati, il sistema modifica lo stile di guida sia quando si affrontano discese e salite che quando si percorrono strade extraurbane ricche di curve. In questo modo è possibile evitare accelerazioni, cambi di marcia e frenate inutili che influiscono pesantemente sui consumi di carburante all’autonomia del veicolo.

Il sistema ottimizza lo stile di guida non solo in presenza di discese o salite, ma anche su percorsi extraurbani ricchi di curve, dove fino ad oggi non era possibile impiegare il Tempomat in modo ottimale. Tutto ciò con l’obiettivo di evitare frenate, accelerazioni o cambi di marcia inutili e di impiegare il truck nel modo più efficiente possibile in termini di consumo di carburante e di supportare al meglio il conducente nella guida del veicolo. Il Predictive Powertrain Control è diventato inoltre ancora più efficace con il sistema di mantenimento della distanza perché quest’ultimo fornisce preziose informazioni sui veicoli che precedono.

Infine questo sistema intelligente di gestione del Tempomat e del cambio porta in dote altre due novità: la prima è la nuova modalità di marcia Economy+ del cambio automatico PowerShift3 che garantisce uno stile di guida ancora più economo. La seconda novità riguarda il perfezionamento del dispositivo anche per i trasporti di carichi pesanti (fino a 120 tonnellate), per i veicoli a trazione integrale e i mezzi equipaggiati con l’Hydraulic Auxiliary Drive o la frizione Turbo Retarder.

Tutto su: Mercedes-Benz