Ducato: un altro prestigioso premio per il furgone di Fiat Professional

Il Ducato vince l’importante riconoscimento di “Fleet Van of the Year” grazie a qualità come la robustezza e la versatilità delle sue tantissime versioni.

Il Ducato raccoglie l’ennesima dimostrazione del grande apprezzamento nei suoi confronti grazie ad un nuovo e prestigioso premio ricevuto durante “Motor Transport Awards 2017“. In questa occasione il veicolo della Casa del Lingotto è stato insignito con il riconoscimento di “Fleet Van of the Year”, consegnato in occasione della kermesse che si è svolta nella suggestiva location del Grosvenor House Hotel di Londra.

Questo risultato è frutto dell’ottimo lavoro fatto da Fiat Professional con il suo Ducato, capace di contare su un’offerta in espansione, su una rete di vendita e assistenza ampliata ed orientata su una grande attenzione verso i clienti commerciali, grazie anche ad un’ampia offerta di servizi e capaci di accontentare anche la clientela più esigente, contando su professionisti del settore particolarmente esperti e motivati.

Tra le caratteristiche del furgone Fiat Professional più apprezzate dalla giuria di esperti di Motor Transport troviamo il suo ottimo telaio che si distingue per la sua robustezza, portata e flessibilità, a cui si aggiungono le numerose varianti di carrozzeria e la forma regolare del vano di carico che permette una versatilità senza precedenti.

Ricordiamo che il Ducato risulta prodotto in oltre 10.000 varianti e distribuito in oltre 80 paesi del globo. Di particolare importanza il successo raggiunto di recente nel Regno Unito, dove le vendite del Ducato sono schizzate in alto del 18%, mentre la quota di mercato è aumentata di un punto percentuale rispetto al medesimo semestre dello scorso anno.

Fiat al MIMO 2021 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Fiat: Olivier François presenta la nuova 500

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.