Peugeot Travaller: immagini e caratteristiche tecniche

Il nuovo multispazio di PSA, declinato su tre diverse lunghezze e motori BlueHDI, fa della versatilità e della modularità i propri punti di forza.

Fino a nove posti, capacità di trasporto che arriva a 4.900 litri, tre tipologie di lunghezza; ampie possibilità di configurazione per l’abitacolo e un ricco equipaggiamento. Ecco, in sintesi, le note caratteristiche di Peugeot Traveller, nuovo multispazio di PSA Groupe che fa della compattezza e della versatilità i propri atout.

Nel dettaglio, indica Peugeot che illustra le peculiarità del nuovo “Shuttle”, Traveller è disponibile su tre declinazioni di lunghezza: 4,6 m (“Compact”), 4,95 m (“Standard”) e 5,3 m (“Long”), e un’unica altezza (1,9 m, utile per offrire l’accesso nei parcheggi coperti).

Base di partenza di Peugeot Traveller (presentato in anteprima al Salone di Ginevra 2016) è la piattaforma modulare EMP2 – Efficient Modular Platform 2, pianale di nuova generazione, presentato all’inizio del 2013  all’Innovation Day di Vélizy, meeting dedicato alle soluzioni hi-tech di prossima applicazione sulla nuova lineup di PSA. Peculiarità della piattaforma EMP2, che ha debuttato sulle nuove versioni di Citroen C4 Picasso e Peugeot 308 e si avvia a costituire l’ossatura di oltre il 50% della produzione PSA, è l’impiego di un limitato numero di componenti (a tutto vantaggio della leggerezza globale) e l’utilizzo di una serie di soluzioni anch’esse volte al risparmio in termini di peso, come la crash box in alluminio.

All’interno, Peugeot Traveller è stato progettato per consentire il trasporto fino a nove persone compreso il conducente: una caratteristica presente su ciascuno dei tre allestimenti di lunghezza proposti.

Da notare l’attenzione rivolta da Peugeot verso le massime modularità e versatilità di utilizzo. La seconda e la terza fila di sedili comprrendono ciascuna un divano frazionabile a schema 2/3 – 1/3, e nei quali entrambe le sezioni sono indipendenti l’una dall’altra. In più, la possibilità di estrarre i sedili e di regolarli in lunghezza consente all’utilizzatore un ampio range di configurazioni. Si va dal trasporto fino a otto persone (escluso il conducente) più i bagagli, al solo guidatore e passeggero anteriore (il cui sedili, una volta ribaltato, permette il trasporto di oggetti fino a 3,5 m di lunghezza) con l’eliminazione di tutti i sedili delle due file posteriori.

Di rilievo, considerate le finalità prettamente familiari di impiego, la capacità di trasporto oggetti: nel normale assetto di marcia, la capienza del vano bagagli è 1.500 litri, che possono aumentare a 4.900 con i sedili posteriori rimossi.

Sotto il cofano, il nuovo Peugeot Traveller viene equipaggiato con una gamma di motorizzazioni BlueHDi  Euro 6 declinate su quattro livelli di potenza (95 CV, 115 CV, 150 Cv e 180 CV) e abbinate al nuovo cambio automatico EAT6 che, dichiara Peugeot, oltre a un consumo combinato di 5,4 litri di carburante per 100 km ed emissioni di CO2 nell’ordine di 140 g/km, nella versione più efficiente dal punto di vista termico arrivano ad un consumo medio di 5,1 litri per 100 km e 133 g/km di CO2.

La dotazione di Peugeot Traveller comprende, fra gli altri, le porte laterali scorrevoli ad azionamento automatico, il lunotto apribile in cristallo, l’Head-up Display, i dispositivi di sicurezza attiva Active Safety Brake e Smartbeam di commutazione automatica dei fari abbaglianti, la lettura dei segnali stradali con raccomandazione sui limiti di velocità, il sistema di allarme sull’attenzione per il conducente, il sistema di navigazione connessa a comando vocale con informazioni in tempo reale sul traffico e il modulo “VisioPark 1” con telecamera posteriore e visione aerea a 180 gradi e possibilità di ingrandimento della zona visuale.

Peugeot Traveller 2017: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Peugeot e-208

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.