Share Now: completata la fusione tra i servizi di carsharing car2go e DriveNow

Le Smart di car2go e le Bmw e Mini di DriveNow possono finalmente essere prenotate utilizzando un’unica piattaforma.

La mobilità sostenibile ed intelligente delle città italiane fa un nuovo ed importante passo in avanti grazie al completamento del processo di fusione tra i servizi di carsharing dei Gruppi Daimler e Bmw, conosciuti rispettivamente con i nomi di DriveNow e car2go.

3.000 vetture disponibili su un’unica piattaforma

A partire dal 21 gennaio 2020 i modelli Bmw e Mini saranno prenotabili sull’app per smartphone Share Now, dove sono già disponibili i modelli Smart che in passato venivano proposti dal servizio di sharing car2go. Share Now potrà quindi contare su una clientela totale di ben 700mila utenti che da domani potranno scegliere di noleggiare un totale di oltre 3mila vetture sparse nelle più grandi città italiane sfruttando un’unica e pratica piattaforma on-line.

“Dopo l’Austria e la Germania, siamo molto felici di poter annunciare anche per l’Italia la conclusione del processo di fusione tra DriveNow e car2goqueste le parole di Olivier Reppert, CEO di SHARE NOW che ha inoltre aggiunto – L’integrazione è avvenuta con grande successo e siamo convinti che tutti i nostri clienti beneficeranno di un’esperienza di viaggio ancora migliore. Grazie alla fusione, infatti, saremo in grado di fornire un’offerta più ampia, sia in termini di maggior varietà di modelli, sia per la maggior disponibilità di veicoli.”

Aumentate anche le aree operative

Per il momento, ad usufruire dei vantaggi saranno i clienti di Milano, ovvero l’unica città italiana che fino ad oggi ha offerto in maniera distinta e separata i servizi di carsharing di car2go e DriveNow. Ora però, le flotte delle due realtà leader dello sharing milanese saranno unificate per dar vita ad un nuovo e più ricco servizio di noleggio disponibile esclusivamente sulla già citata app Share Now. Le aree urbane dove operano i due servizi sono state armonizzate: A Milano verrà utilizzata l’ex area operativa di DriveNow grande ben 123 km2, più grande del 7% rispetto a quella di car2go.

Il servizio disponibile in 3 città

Dal 21 gennaio, i clienti Share Now potranno quindi usufruire di una flotta di 3.000 vetture così distribuite: 1.700 a Milano (200 BMW, 200 MINI e MINI cabrio, 1.300 smart fortwo, forfour e fortwo cabrio), circa 800 a Roma (smart fortwo, forfour e fortwo cabrio) e circa 500 a Torino (smart fortwo, forfour e fortwo cabrio).

Registrarsi è molto semplice

Gli utenti che fino ad oggi erano registrati esclusivamente al servizio di DriveNow visualizzeranno sull’app un apposito link che permetterà di scaricare l’App Share Now e trasferire il proprio precedente account gratuitamente sulla nuova piattaforma.

 

 

Share Now, completata la fusione: foto ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuovo Toyota Proace City 2020

Altri contenuti