Nuovi Renault Trafic e Master: primo contatto con i commerciali del Rombo

Renault va all’attacco del settore veicoli commerciali con i rinnovati Trafic e Master in grado di offrire tanta versatilità e un feeling automobilistico.

Forte di un’esperienza nel settore dei veicoli commerciali lunga ben 120 anni, Renault presenta i nuovi Trafic e Master: il primo con alle spalle due milioni di esemplari venduti si rinnova nell’estetica, nella dotazione e nel comparto propulsori, mentre il secondo si presenta con una quarta generazione totalmente inedita pronta ad aggredire il proprio settore di riferimento con nuove e più raffinate caratteristiche.

Renault Trafic

Il nuovo Trafic 2019 sfoggia un inedito frontale aggiornato con i suggestivi proiettori “C-Shape” full LED che fanno da contorno ad una calandra impreziosita da listelli cromati. I miglioramenti si notano soprattutto all’interno dell’abitacolo dove troviamo una plancia decisamente più “automobilistica” e caratterizzata da materiali di buona qualità e morbidi al tatto nella zona superiore del cruscotto. La strumentazione digitale-analogica vanta una grafica accattivante e risulta molto ben leggibile, la console centrale ospita il display touch dell’infotainment Media Nav che permette di gestire numerose funzioni, a partire dalla navigazione satellitare, passando per l’impianto audio e fino ad arrivare alla connettività per smartphone, grazie alla compatibilità con Apple CarPlay ed Android Auto.

La novità più interessante si nasconde però sotto il cofano: parliamo del nuovo motore quattro cilindri diesel 2.0 Energy dCi omologato Euro 6d-temp, in grado di sviluppare ben 170 CV e una coppia di 380 Nm, il tutto gestito da un tecnologico cambio doppia frizione a 6 marce. Questo propulsore, rispetto alla versione che sostituisce permette di offrire una maggiore potenza e nello stesso tempo abbassa i consumi di 0,6l/100 km percorsi. Il resto della gamma comprende anche il 2.0 dCi declinato negli step di potenza da 120 CV a 145 CV, mentre come entry level rimane il piccolo 1.6 dCi 95 CV.

La gamma del nuovo Renault Trafic prevede ben 100 versioni e gli allestimenti denominati Furgone, Doppia Cabina, Passenger Car e SpaceClass. Per quanto riguarda le dimensioni troviamo due lunghezze (5 metri o 5,3 metri), due varianti di altezza (1,97 metri e 2,47) e un volume di carico che spazia da 5,2 a 8,6 metri cubi.

Al volante del nuovo Renault Trafic

In occasioen del primo contatto con il nuovo Trafic ci siamo messi al volante della versione Trafic 2.0 dCi 170 EDC SpaceClass dedicata al trasporto “lusso” passeggeri e che si rivolge ad una clientela come gli NCC e tutti quei professionisti che hanno bisogno di un veicolo versatile, spazioso e rifinito con dettagli raffinati e di pregio.

Nonostante le dimensioni da furgone, l’impostazione di guida di tipo automobilistico del nuovo Trafic offre un confort di livello superiore. Tutto questo è possibile grazie ad un sedile di guida comodo e avvolgente, coadiuvato dalla posizione ottimale della leva del cambio automatico e dei vari comandi, senza dimenticare l’assetto in grado di assorbire le asperità della strada più dure. Tutte queste caratteristiche offrono un feeling di guida davvero elevato, inoltre l’elasticità del propulsore e le rapide velocità di cambiata della trasmissione automatica rendono il veicolo agile e scattante in qualsiasi situazione.

Sebbene non sia abituato a guidare veicoli di certe dimensioni, con il nuovo Trafic anche le manovre risultano molto semplici, per merito della presenza della telecamera posteriore, dei sensori di parcheggio e soprattutto grazie ad un’ottima visibilità anteriore e laterale. I sedili, rivestiti in morbida pelle, offrono sedute comode e sufficientemente rigide per i lunghi viaggi, inoltre la seconda e la terza fila – a seconda della versione – trasformano l’ambiente in un vero e proprio salottino adatto anche a riunioni di lavoro, grazie anche alla presenza di un tavolino centrale.

Renault Master

Dopo 13 anni di carriera dell’ultima versione, debutta la quarta generazione del Renault Master, parliamo di una versione totalmente nuova, con un’estetica rinnovata grazie all’introduzione dei nuovi proiettori C-Shape a LED e di una calandra cromata di forte impatto scenico.

Anche il Master riceve una plancia in stile automobilistico dominata nella zona centrale dal display dedicato al sistema di infotainment disponibile in due versioni denominate R-Link o Media-Nav e compatibili con i sistemi Apple CarPlay e Adroid Auto. Il Master si propone come un vero e proprio compagno di lavoro grazie a numerosi vani porta oggetti (per un totale di 105 litri) e per soluzioni versatili e tecnologiche come il tavolino Easy-Life istallato davanti il sedile passeggero e la ricarica wireless per smartphone.

Disponibile in oltre 400 configurazioni, il nuovo Master porta in dote l’inedito propulsore 2.3 dCi Twin Turbo diesel, con potenze comprese tra i 130 e i 180 CV. Completa anche la dotazione di sicurezza che comprende molti dispositivi ADAS, tra cui il controllo dell’angolo cieco e l’utilissimo SIDE WIND ASSIST, che annulla fino al 50% la forza del vento laterale sulla traiettoria di marcia.

Prezzi

Il nuovo Renault Trafic parte da un listino pari 24.330 euro Iva esclusa, prezzo relativo alla versione entry level 1.6 dCi Ice, mentre il Master vanta prezzi che partono da 25.900 euro (senza iva esclusa), relativo alla versione 2.3 ICE dCi 135.

Nuovi Renault Trafic e Master 2019: le foto ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti