Bmw: multa da 8,5 milioni per un errore software

Un aggiornamento software finito sui modelli “sbagliati” è costato a Bmw una multa da 8,5 milioni di euro.

Bmw: multa da 8,5 milioni per un errore software

di Giuseppe Cutrone

26 Febbraio 2019

Bmw è stata multata dalle autorità tedesche per un errore nella distribuzione di un aggiornamento software che ha coinvolto 7.965 vetture.

La sanzione comminata alle casa bavarese ammonta a ben 8,5 milioni di euro ed è legata al richiamo effettuato qualche mese fa su quasi 12.000 auto. La campagna, avviata dalla stessa Bmw, era motivata dall’installazione di un aggiornamento software su varianti di modelli non idonee, ovvero non conformi alle specifiche per le quali l’update era stato creato.

Lo sbaglio ha causato dei valori differenti per le emissioni di ossido d’azoto (NOx) tra le prove effettuate al banco e i rilevamenti condotti in condizioni d’uso reali dei veicoli. Una tale difformità ha convinto quindi gli enti preposti a comminare una multa al costruttore sebbene non sia stato ravvisata nessuna finalità illecita.

Da Bmw hanno parlato di un errore “frustrante e altamente deplorevole”, precisando che il gruppo accetterà la sanzione senza presentare alcun ricorso.

Tutto su: BMW