Mercedes GLC43 AMG 2019: caratteristiche, novità e prestazioni

Presentata la doppia aggiornata declinazione “mild” del SUV di fascia media recentemente rinnovato nella versione-restyling 2019: 390 CV, estetica ispirata al più grande 63 AMG V8. tutti i dettagli.

Ad un paio di settimane dall’avvio di produzione, che avviene nelle linee di montaggio di Brema (qui il nostro approfondimento), la rinnovata gamma-restyling 2019 del “medium SUV” Mercedes GLC (qui la nostra presentazione) si arricchisce di una ulteriore doppia declinazione firmata “in tandem” dai tecnici di Stoccarda e dagli omologhi di Affalterbach: le nuove varianti GLC43 AMG 4Matic in versione “standard” e Coupé. Novità, dunque, dedicate agli appassionati di veicoli a ruote alte e ad elevate prestazioni, per quanto leggermente “addomesticate” rispetto alle declinazioni ultra-high performance GLC 63 4Matic+ e 63S 4Matic+, che portano in dote, rispettivamente, 476 CV e 650 Nm e 510CV-700 Nm.

Nello specifico, i nuovi Mercedes GLC43 AMG 4Matic e 4Matic Coupé vengono entrambi equipaggiati con la motorizzazione 3.0 a sei cilindri in linea che già caratterizzava la precedente serie, qui adeguatamente “riveduta e corretta” nelle cifre tecniche: 23 CV in più, che in termini assoluti corrispondono a 390 CV; invariata, peraltro, la forza motrice, ora a 520 Nm di coppia massima disponibili fra 2.500 e 4.500 giri/min.

Tecnicamente, indica l’anticipazione diramata in queste ore da Daimler AG, l’engineering messo a punto per il 6 cilindri da 3 litri di Mercedes GLC43 AMG 4Matic e 4Matic Coupé ha riguardato l’adozione di turbocompressori maggiorati ed un nuovo studio all’elettronica di gestione del gruppo propulsore. Relativamente alla trasmissione, si segnala il ricorso al cambio automatico Speedshift Tct AMG nove rapporti, con comando doppia frizione, ed alla trazione integrale 4Matic Performance AMG, la cui taratura trasferisce, nelle condizioni di marcia su asfalto asciutto, il 69% della coppia motrice al retrotreno, in modo da mantenere al primo posto l’emozionalità di guida. A sua volta, la dinamica veicolo propone il sistema di sterzo elettromeccanico attivo e l’assetto Ride Control+ a sospensioni regolabili a comando elettrico e su tre programmi di guida: “Comfort”, “Sport”, “Sport+”, con azione automatica sull’altezza minima da terra in funzione delle varie velocità e condizioni di marcia.

Su strada, Mercedes GLC43 AMG 4Matic e 4Matic Coupé vengono entrambi dichiarati per una velocità massima di 250 km/h (autolimitati), un tempo di 4”9 per l’accelerazione da 0 a 100 km/h, e valori di consumo (ciclo NEDC corrispondente) compresi fra 10,2 e 10,6 litri di benzina per 100 km.

Di dettaglio gli aggiornamenti estetici, ovviamente funzionali all’identità di modello ed alle elevate prestazioni annunciate dalla nuova doppia edizione “mild” delle varianti AMG di Mercedes GLC: nuova calandra “Panamericana” a listelli cromati verticali (il nuovo “marchio di fabbrica” della lineup Mercedes-AMG), sottili appendici aerodinamiche nella zona inferiore del corpo vettura ed a protezione dei passaruota, prese d’aria di maggiori dimensioni (rispetto alla “normale” nuova gamma GLC 2019), gruppi ottici anteriori a tecnologia Led High Performance. I gruppi ruota prevedono cerchi da 19”, 20” e 21” (a scelta). All’interno, che fedelmente alle altre proposte AMG si caratterizza per una impostazione dichiaratamente sportiva, Mercedes GLC43 AMG 4Matic e 4Matic Coupé 2019 portano in dote il modulo multimediale MBUX-Mercedes Benz User Experience di ultima generazione, comprendente la strumentazione digitale configurabile, con doppio display da 12.3”, e lo schermo da 10.25” di controllo delle funzionalità infotainment, delle funzioni di navigazione e dei servizi online.

Altri contenuti