Mini Cooper SE, in arrivo la versione 100% elettrica

La nuova Mini a zero emissioni offre prestazioni decisamente brillanti e promette il tipico feeling di guida dei go kart.

Mini si prepara ad affrontare una nuova rivoluzione ecosostenibile con l’arrivo della Mini Cooper SE, versione 100% elettrica prodotta dall’iconico brand inglese che dal 2000 fa parte dell’orbita del Gruppo Bmw.

Con la prima consegna fissata per il 7 marzo 2020, la nuova Mini Cooper SE si basa sulla versione Cooper S della Mini, a cui è stata abbinata la sofisticata meccanica elettrica della Bmw i3. Rispetto alla Cooper S, la Cooper SE si distingue per la presa di ricarica che si collega sopra la ruota posteriore destra e per il logo identificativo in giallo, posizionato all’altezza degli indicatori di direzione laterali, sulla griglia frontale e sul portellone posteriore. Sempre in giallo sono personalizzati le calotte degli specchietti laterali e la barra posizionata sulla mascherina frontale. Il kit estetico viene completato dalla presenza dei proiettori con tecnologia LED e dai cerchi in lega da 16 pollici – specifici per questa versione – che possono essere sostituiti da quelli da 17 pollici caratterizzati da un disegno asimmetrico.

Degno di nota il vano bagagli che mantiene la capacità della versione con motore termico, ovvero 211 litri, ampliabili fino a quota 731 litri abbattendo il divano dietro. Osservando l’abitacolo, spicca immediatamente la nuova strumentazione, caratterizzata da un display da 5,5 pollici installato dietro il volante che fornisce numerose informazioni sulla guida, tra cui la velocità di marcia e lo stato di carica della batteria.

Anche il sistema di infotainment Mini Connected Navigation risulta specifico per questa versione: il dispositivo sfrutta uno schermo da 6,5 pollici incastonato al centro della console in un elemento circolare e consente di sfruttare numerose funzioni tra cui la piattaforma Mini Online, la connettività per smartphone e la navigazione GPS abbinata al il servizio Real Time Traffic Information.

A spingere la Mini SE troviamo un’unità elettrica da 135 kW/184 CV che promette prestazioni dichiarate decisamente brillanti: l’accelerazione da 0 a 60 km/h avviene in 3,9 secondi, quella da 0 a 100 km/h viene effettuata in 7,3 secondi, mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 150 km/h. Anche l’handling dovrebbe riservare molte soddisfazioni, grazie ad un baricentro abbassato di ben 30 mm e alla presenza del sistema di trazione con sistema di controllo dello slittamento delle ruote anteriori.

La guida può essere gestita attraverso il settaggio di 4 differenti modalità: Sport, Mid, Green e Green+, non manca infine la funzione “one-pedal feeling” che agisce nei momenti di decelerazione a basse velocità senza utilizzare l’impianto frenante e il tutto viene gestito con un solo pedale. A sinistra del volante troviamo una particolare leva che permette di scegliere tra il recupero intenso o solo a basso livello con l’impatto di decelerazione rilevante.

L’autonomia offerta dalle batterie a litio va da 235 a 270 km (ciclo Nedc), mentre i tempi di ricarica variano a secondo del tipo di sistema utilizzato: sfruttando una stazione di ricarica rapida a 50 kW si ottiene l’80% della capacità di carica in appena 35 minuti.

Altri contenuti su MINI