Nuove Mercedes A45 AMG e CLA45 AMG: fino a 421 CV

Presentate le nuove declinazioni “estreme” della produzione “compact” della Stella a Tre Punte: in configurazione standard erogano 387 CV, e in edizione S ben 421 CV. Il valore più elevato mai raggiunto.

Anche le “baby” si trasformano in supersportive “da sparo”: è la nuova filosofia di sviluppo messa in atto dal tandem Stoccarda-Affalterbach, che fedelmente a quanto già avviato nella produzione di fascia più elevata affianca inedite varianti “S” alle proposte AMG di segmento “compact”, già provviste di ottimi valori di potenza e prestazioni. Con questo progetto, Mercedes svela ora le novità A45 AMG 4Matic+ e CLA45 AMG 4Matic+, disponibili in edizione “normale” (ovvero con 387 CV a 6.500 giri/min di potenza massima e 480 Nm di coppia massima, disponibili fra 4.750 e 5.000 giri/min) ed “S”: quest’ultima, nello specifico, sprigiona ben 421 CV a 6.750 giri/min ed una forza motrice nell’ordine di 500 Nm di coppia massima fra 5.000 e 5.250 giri/min, il che rende A45 AMG e la “cugina” a tre volumi CLA45 AMG (accomunate dalla medesima impostazione meccatronica e di telaio) le berlina di fascia compatta più potenti mai realizzate.

Nello specifico, per entrambe le novità della Stella a Tre Punte e dello storico partner in chiave high performance l’unità motrice è il nuovo 4 cilindri 2 litri “M139” sovralimentato con doppio turbocompressore, abbinato al cambio AMG Speedshift DCT 8G doppia frizione ad otto rapporti, funzionale alla trazione integrale AMG Performance 4Matic+ con Torque Control al retrotreno e Drift Mode (sistema comprendente due frizioni a dischi multipli racchiuse nella scatola differenziale posteriore, che mantiene la motricità prevalentemente alle ruote posteriori, trasferendo ove necessario la maggiore coppia motrice alla singola ruota), al modulo di programmi di guida AMG Dynamic Select (sei modalità di guida: Slippery, Comfort, Sport, Sport +, Individual e Race; quest’ultimo, esclusivo delle declinazioni “S”, si integra alle unità dotate del modulo AMG Dynamic Plus), al comando Race Start collegato al controllo trazione in partenza, all’adozione di un dispositivo ESP regolabile in tre modalità – a seconda delle istantanee esigenze del conducente – e ad un assetto ad ammortizzatori regolabili (sistema AMG Ride Control a tre possibilità di settaggio) che si avvale, anteriormente, di uno schema McPherson provvisto di regolazioni ad hoc, e posteriormente di una tecnologia multilink a quattro bracci.

Esclusivo, ancorché necessario al controllo della potenza-mostre raggiunta dalla relativamente piccola unità motrice “F139”, l’impianto frenante, che di serie prevede un set di dischi da 350 mm con pinze fisse a quattro pistoncini per l’avantreno, e dischi da 360 mm con pinze a sei pistoncini per le rispettive varianti “S”. Al retrotreno, Mercedes A45 AMG 4Matic e CLA45 AMG 4Matic vengono equipaggiate, sia nelle declinazioni “base” da 387 CV che nelle varianti ultra-high performance da 421 CV, di dischi da 330 mm con pinze a pistoncino singolo.

Dati alla mano, i valori prestazionali comunicati da Mercedes per le nuove A45 AMG 4Matic e CLA45 AMG 4Matic risultano perfettamente in linea con le caratteristiche di immagine scelte dal programma di sviluppo messo a punto dai tecnici di Stoccarda e dagli omologhi di Affalterbach, dunque elevatissimi: velocità massima (autolimitata) di 250 km/h, oppure 270 km/h per le rispettive “derivate” S e per gli esemplari “base” che verranno equipaggiati con l’AMG Driver’s Package; e tempo di accelerazione che richiede, rispettivamente, 4”0 (A45 AMG 4Matic+), 4”1 (CLA45 AMG 4Matic+), 3”9 (A45S AMG 4Matic+) e 4”0 (CLA45S AMG 4Matic+).

Ovviamente, un tale “spiegamento di tecnica” si accompagna ad una personalissima connotazione estetico-aerodinamica, esclusiva per ciascuna delle due versioni. Anteriormente, nello specifico, A45 AMG mette in evidenza inedite prese d’aria “a turbina”, laddove CLA45 AMG sfoggia una presa d’aria orizzontale inferiore più ampia e nuovi “flaps” laterali al paraurti. Sia A che CLA vengono equipaggiate con l’ormai “classica” calandra “Panamericana”, tipica della attuale produzione AMG, con dodici listelli cromati verticali. I cerchi sono, per le due versioni-standard, da 8.5×18, con pneumatici da 245/40 r 18; per le declinazioni “S”, cerchi da 19” (varia la sezione: 8.5” per A45S, 9” per CLA45S) e pneumatici da, rispettivamente, 245/35 R 19 e 255/35 R 19.

Ulteriori dettagli di prezzo e di allestimento verranno resi noti prossimamente: il debutto sul mercato delle nuove Mercedes A45 AMG 4Matic+ e CLA45 AMG 4Matic+, così come delle rispettive declinazioni “S”, avverrà nei prossimi mesi.

Altri contenuti