Bmw X6: ecco la terza generazione

Motori benzina e turbodiesel, con potenze comprese fra 340 e 530 CV, novità di dettaglio al corpo vettura ed un aggiornamento nelle dotazioni hi-tech per il nuovo SUV-coupé bavarese.

Dal recente programma di aggiornamento che ha interessato X5 (qui il nostro primo contatto, avvenuto lo scorso autunno, nelle settimane successive all’anteprima del Salone di Parigi 2018), Bmw evolve la “sorella maggiore” X6, modello che ha contrassegnato, per il marchio bavarese, lo sviluppo della fascia di segmento “SAC” (Sports Activity Coupé): vetture di conformazione SUV ma dallo stile marcatamente coupé, dunque potenzialmente in grado di venire incontro alle esigenze di un tipo di clientela attenta alle doti di versatilità “tradizionali” nel segmento “ruote alte”, e contestualmente alla ricerca di un quid ulteriore di dinamicità.

Nel dettaglio, la terza generazione di Bmw X6, che in Italia debutterà sul mercato nel prossimo autunno – già definiti prezzi ed allestimenti: gli importi “chiavi in mano” partono da 80.700 euro per la declinazione X6 xDrive30d “Business” da 265 CV – porta in dote la medesima impostazione meccanica della attuale seconda serie “F16” che si prepara ad essere sostituita (oltre ad “ereditarne” l’origine USA di produzione, che rimane a Spartanburg, in South Carolina).

Bmw X6: il corpo vettura

Relativamente al corpo vettura, Bmw X6 2019 si segnala per un generale aumento degli ingombri esterni: la lunghezza misura 4,935 mm (ovvero 2,6 cm in più), per 2,004 m di larghezza (cioè 1,5 cm in più). Pressoché identica l’altezza, che misura 1,696 mm dunque 6 mm in meno. Anche il passo risulta maggiore: 2.975 mm, corrispondente ad un aumento di 42 mm. Le nuove proporzioni contribuiscono dunque a modificare, rendendolo più dinamico ed un po’ meno “granitico” (ma sempre piuttosto massiccio, del resto ciò è innegabilmente “SUV”) l’impatto visivo nell’analisi dello stile esteriore.

Immancabile il ricorso alla nuova grande calandra dal vistoso “doppio rene” anteriore: uno stilema che riprende quanto impostato nella più recente produzione Bmw. Da segnalare un preziosismo: la possibilità di ottenere un sistema di retroilluminazione per la griglia, che si attiva in automatico nei movimenti di apertura e chiusura delle porte, così come in modalità manuale oppure a veicolo in movimento. Fra le peculiarità hi-tech della nuova serie, l’offerta dei gruppi ottici anteriori Bmw Laserlight con fari a Led adattivi, in cui la presenza della funzione Selective Beam ottimizza il fascio luminoso dei fari abbaglianti, il cui raggio ora viene portato fino a circa 500 metri. Bmw X6 di terza generazione presenta, di serie, cerchi da 19”; a disposizione del cliente ci saranno misure più grandi (da 20” a 22”), mentre le varianti X6 M50i ed X6 M50d vengono equipaggiate, di serie, con cerchi da 21”. Al momento del “lancio” commerciale, Bmw X6 2019 può altresì essere ordinata nelle configurazioni x Line ed M Sport in alternativa alle declinazioni “standard”.

Abitacolo e dotazioni multimediali

“Ovviamente” improntato su estetica e dinamicità è anche il layout interno di Bmw X6 terza serie: dotato di rivestimenti in pelle Vernasca in allestimento standard, l’abitacolo del nuovo Bmw X6 offre la consueta modularità data dai sedili posteriori frazionabili nello schema 40 : 20 : 40, e da una capienza del bagagliaio che varia da un minimo di 580 litri nel normale assetto di marcia a 1.530 litri. Da segnalare, fra le dotazioni a richiesta, la presenza dei sedili multifunzione con funzione massaggiante sia per il conducente che per il passeggero anteriore, del climatizzatore automatico quadri-zona, dei porta bicchieri termoelettrici, delle applicazioni in cristallo per i comandi, del tetto panoramico “Sky Lounge” e dei “kit” Ambient Air ed impianto audio Bowers & Wilkins Diamond + 3D Surround Sound System. Relativamente alle funzioni multimediali, Bmw X6 2019 fa ricorso al modulo Bmw Live Cockpit Professional, comprendente un display HD per la strumentazione ed uno schermo (entrambi da 12.3”) che provvede al controllo delle funzioni veicolo ed alla gestione del sistema di assistente personale Bmw Intelligent Personal Assistant.

Motorizzazioni e dinamica veicolo

Sotto il cofano, la terza generazione di Bmw X6 si articola su due varianti a benzina ed altrettante turbodiesel (e tutte abbinate al cambio Steptronic ad otto rapporti ed al sistema di trazione integrale xDrive di nuova generazione per una ancora più precisa ripartizione della coppia motrice fra gli assali): della prima, fanno parte la versione X6 xDrive 40i dotata del conosciuto 3.0 a sei cilindri in linea da 340 CV e 450 Nm di coppia massima, e la più potente X6 M50i equipaggiata con il V8 4.4 sovralimentato con doppio turbocompressore, da 530 CV e 750 Nm; le proposte a gasolio contemplano, nell’ordine, i modelli X6 xDrive 30d da 265 CV e 620 Nm, ed X6 M50d da 400 CV e 760 Nm.

L’assetto, con assale anteriore a doppi bracci oscillanti e retrotreno a cinque bracci, si avvale, di serie, del sistema Dynamic Damper Control. In opzione, per Bmw X6 sono disponibili il sistema di sospensioni Adaptive M Professional con stabilizzazione attiva del rollio in abbinamento all’Integral Active Steering, ed il kit di sospensioni pneumatiche a due assi con auto livellamento automatico.

Dispositivi di ausilio alla guida

Decisamente “ricco”, anche in considerazione della elevata fascia di mercato, l’assortimento di sistemi ADAS, presenti di serie ed ottenibili a richiesta: Bmw X6 2019 comprende, fra gli altri, il Cruise Control con funzione di frenata e la funzione Collision e Pedestrian Warning con City Braking di avviso al conducente anche al rilevamento di ciclisti. Fra i dispositivi in opzione, l’Active Cruise Control con funzione Stop&Go ed il “pacchetto” Driving Assistant Professional, comprendente nel dettaglio il controllo di corsia e di traffico, nonché il Lane Keeping Assist con sistema di protezione anticollisione laterale, Evasion Assistant ed avvertimento di collisione posteriore, priorità sulla strada, guida contromano, attenzione agli incroci, cambio di corsia ed arresto veicolo di emergenza. Un ulteriore passo in avanti verso la guida automatizzata viene, nel nuovo Bmw X6, rappresentato dall’assistenza alle manovre in retromarcia di ausilio al conducente nell’uscita dai parcheggi e nelle manovre negli spazi ristretti.

Bmw X6: i prezzi della terza generazione

Per concludere, un occhio ai prezzi: detto della versione di ingresso alla gamma (X6 xDrive 30d) che, “chiavi in mano”, parte da 80.700 euro, Bmw X6 2019 viene proposta sul mercato da, rispettivamente (prezzi sempre comprensivi di messa su strada ed IVA inclusa) 84.600 euro per X6 xDrive 30d in allestimento xLine, 88.200 euro per X6 xDrive 30d M Sport, 83.200 euro per X6 xDrive 40i in configurazione Business, 87.100 euro per X6 xDrive 40i xLine e 90.700 euro per X6 xDrive 40i m Sport. Le due declinazioni high performance Bmw X6 M50d da 400 CV ed X6 M50i da 530 CV richiedono, rispettivamente, importi a partire da 105.300 euro e 107.300 euro.

Bmw X6 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti su BMW