Nuova Skoda Superb Scout: anima crossover per l’ammiraglia

L’allestimento Scout, che da 13 anni contestualizza in chiave offroad alcuni modelli di Mlada Boleslav, va a raggiungere la nuova declinazione “2019” della Segmento E boema.

Contestualmente alla presentazione della lineup 2019, avvenuta nelle scorse ore a Bratislava in occasione dei quarti di finale dei Campionati mondiali di hockey su ghiaccio (evento che da tempo vede Skoda in veste di official partner) insieme alla inedita Citigo e iV, primo modello 100% elettrico per il marchio boemo al centro di un articolato programma di riposizionamento della propria gamma, Skoda punta i riflettori su un’ulteriore novità. Si tratta di Superb Scout, declinazione di debutto fra le proposte della “ammiraglia” di Mlada Boleslav chiamata, dunque, ad arricchire l’assortimento di versioni per la configurazione “Model Year 2019” della Segmento E, che fra gli altri propone gli allestimenti “Sportline” e “Laurin & Klement”.

Skoda Superb Scout: arricchisce la gamma crossover

Nel dettaglio, Skoda Superb Scout (ricordiamo che tale configurazione viene utilizzata dal 2006: primo modello ad assumerne le caratteristiche fu la seconda generazione di Skoda Octavia, cui fecero seguito la terza generazione e, in tempi più recenti, Skoda Kodiaq e Skoda Karoq) presenta – amplificate, in ottica di versatilità, dalle generose dimensioni del corpo vettura nonché dagli ampi volumi di abitabilità e di carico offerti dalla versione Wagon – tutte le peculiarità “crossover” che da sempre rappresentano gli atout di riferimento per la gamma “Scout”.

Immagine offroad per la nuova Superb 2019

L’immagine “offroad” presenta, parallelamente agli stilemi-novità della gamma Superb 2019 (qui il nostro approfondimento di presentazione) le caratteristiche doppie lamelle a finitura nera nella calandra tipiche dei modelli Sportline (ma con cornice cromata), ed elementi di rinforzo e protezione in look alluminio ai paraurti (anteriore e posteriore), una serie di rivestimenti supplementari in resina sintetica a protezione delle zone sottoporta e dei passaruota (evidenti “codolini”), ed alcuni dettagli cromati, quali le barre longitudinali sul tetto e le cornici della finestratura laterale. I gusci degli specchi retrovisori sono, anch’essi, in “aluminium look”. Di serie, la configurazione Scout per la nuova Skoda Superb 2019 comprende altresì un set di cerchi in lega “Braga” da 18” (a richiesta disponibili anche in finitura bicolore, così come da 19” di diametro e nel disegno “Manaslu”) e le targhette identificative di modello, che vengono collocate sui parafanghi anteriori. Fra le tinte carrozzeria specifiche di Skoda Superb Scout, una verniciatura metallizzata in tonalità “Tangerine Orange”.

Skoda Superb Scout: è più alta e può trainare fino a 2.200 kg

Fra gli accessori funzionali alle caratteristiche di utilizzo del veicolo – che porta in dote un “pacchetto” Rough Roads di serie, provvisto di protezione del propulsore e protezione sottoscocca contro i colpi di pietrisco, 15 mm di maggiore altezza dal suolo e trazione integrale -, c’è un gancio traino estraibile a sbloccaggio meccanico, che consente alla novità “crossoverizzata” di Skoda Superb una capacità di traino fino a 2.200 kg.

Abitacolo: finiture dedicate

All’interno, il layout abitacolo di Skoda Scout 2019 si arricchisce con specifici listelli decorativi “tipo legno”, sui quali – così come ai sedili anteriori dal rivestimento in un tessuto dedicato con cuciture a contrasto – viene impresso il monogramma “Scout”. Molto elevata, come accennato, la capienza del vano bagagli, che va da un minimo di 660 litri nel normale assetto di marcia, a 1.950 litri con i sedili posteriori totalmente abbattuti. Questi ultimi (i laterali) possono, a richiesta, essere dotati del sistema di riscaldamento a comando elettrico, di serie nei sedili anteriori. Da segnalare, fra le novità che fanno parte delle soluzioni “Simply Clever”, la possibilità di dotare il sedile del passeggero anteriore con un sistema di regolazione che viene comandato dal vano posteriore; un “pacchetto riposo” che mette a disposizione comodi poggiatesta di dimensioni aumentate rispetto a quelli forniti di serie, ed un plaid; nonché, per il portellone, del sistema di azionamento elettrico o, ancora, della funzione “Virtual pedal”, con cui è possibile procederne all’apertura mediante il movimento del piede al di sotto del paraurti. Sempre in opzione, gli interni di Skoda Superb Scout prevedono un rivestimento (con cuciture in tinta marrone a contrasto) in Alcantara per i sedili, così come l’apposizione di nuovi cadenini in contrasto cromatico sulla zona anteriore dei sedili lato guida e passeggero.

Motori: i benzina e diesel più performanti

Sotto il cofano della nuova Skoda Superb Scout, trova posto la lineup di motorizzazioni “alto di gamma” benzina 2.0 TSI da 272 CV e 350 Nm di coppia massima, e 2.0 TDI da 190 CV e 400 Nm. Entrambe le unità motrici, in regola con i nuovi standard anti-inquinamento Euro 6d-TEMP, dispongono di sistema Start&Stop, recupero dell’energia cinetica nelle fasi di frenata, filtro antiparticolato e (TDI) sistema SRC di riduzione catalitica selettiva con AdBlue, trazione integrale e cambio DSG doppia frizione a sette rapporti. A sua volta, la trasmissione viene equipaggiata con una modalità supplementare “Off-road” integrata nel sistema di commutazione dei programmi di guida Driving Mode Select. In opzione, sarà possibile richiedere il sistema DCC di regolazione adattiva dell’assetto.

Skoda Superb Scout 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Skoda Octavia: arriva la quarta generazione

Altri contenuti