Dodge: al Salone di New York le nuove serie speciali

Omaggio alle forze armate statunitensi con l’esclusivo “pacchetto” Stars and Stripes per Dodge Challenger e Charger, con sconto speciale per i miliari in servizio o da poco congedati.

Dodge: al Salone di New York le nuove serie speciali

di Francesco Giorgi

16 Aprile 2019

La serie speciale dedicata agli appartenenti delle forze armate esiste: prima di immaginare “nostrani” veicoli in bianco-azzurro, o in blu con la striscia rossa o nel verde oliva dell’Esercito, è bene specificare che si tratta di un allestimento di carrozzeria pensato oltreoceano per gli appartenenti, o ex appartenenti, ai corpi militari statunitensi. Un po’ di Italia, in ogni caso, c’è: è l’origine del Gruppo Fca, che sebbene società di diritto olandese, mantiene attivo il “ponte” fra Torino e Detroit e nella cui orbita c’è il marchio Dodge, che all’imminente Salone di New York 2019 – in programma da venerdì 19 a lunedì 29 aprile – presenterà le serie speciali “Stars and Stripes” allestite su base Dodge Challenger e Charger e, appunto, progettate per i militari USA che desiderino mostrare con orgoglio la propria appartenenza alle forze armate.

Dodge Challenger e Charger Stars and Stripes sono nate da una recente analisi di settore, nella quale è stato evidenziato come la maggior parte degli acquirenti dei due modelli sportivi di punta Dodge negli Stati Uniti siano, appunto, militari in servizio attivo oppure da poco in congedo. Da qui, e con una decisa “spinta” patriottica, la scelta dei vertici di Detroit di allestire altrettanti allestimenti ad hoc per entrambe le vetture, nello specifico le varianti Dodge Challenger e Dodge Charger R/T Scat Pack (equipaggiate con la poderosa unità motrice 6.4 V8 HEMI da 485 CV di potenza massima e 645 Nm di coppia massima inserita nella declinazione “Scat Pack” esclusiva per il mercato nord americano, e che comprende fra gli altri l’impianto frenante Brembo con pinze a quattro pistoncini verniciate in tinta bronzo), Challenger e Charger R/T (motorizzazione 5.7 V8 HEMI che eroga 375 CV e 555 Nm, ed equipaggiamento a richiesta con il “kit” Performance Handling Group comprendente il medesimo kit freni, cerchi da 9.5×20” con pneumatici Pirelli PZero da 275/40 ZR 20, il differenziale a slittamento limitato ed un assetto ad hoc con molle, barre antirollio, ammortizzatori Bilstein, boccole e supporti rinforzati), e Challenger e Charger GT RWD (dotate del più “tranquillo” 3.6 V6 Pentastar da 300 CV-357 Nm e, a dotazione opzionale, lo stesso Performance Handling Group che qui aggiunge un set di cerchi da 20” ed una barra antirollio posteriore maggiorata).

La nuova serie speciale Stars and Stripes per Dodge Challenger e Dodge Charger sarà disponibile sul mercato statunitense a partire da maggio, ad un prezzo di 1.995 dollari (con offerta promozionale per i militari in servizio, oppure congedati da meno di un anno: a loro, Dodge applica uno sconto di 500 dollari): la configurazione mette in evidenza, al corpo vettura, la presenza di una vistosa striscia nera opaca (stessa nuance per i cerchi in lega da 20”) che percorre l’intero profilo superiore dei due modelli, con cornice grigia sulla tinta carrozzeria in due tonalità di verde, e ai parafanghi anteriori le grafiche riproducenti la bandiera USA. Medesima nuance in nero per l’abitacolo, dove le stellette vengono ricamate sui poggiatesta.

Sempre al Salone di New York, Dodge esporrà ulteriori “pacchetti” speciali: la configurazione “Satin Black Appearance Package” (proposta a 3.495 dollari per Dodge Charger SRT) e “The Brass Monkey Appearance Package” (disponibile, a 795 dollari, per l’intera lineup).

Tutto su: Dodge