Nuova Renault Clio 2019, il debutto a Ginevra

La quinta generazione della citycar d’oltre alpe sfoggia un estetica evoluta che nasconde tanta tecnologia e versatilità.

La Casa del Rombo svela sull’importante palcoscenico del Salone di Ginevra 2019 la nuova Renault Clio, celebre citycar francese giunta alla quinta generazione e forte di una carriera trentennale vissuta sulla cresta dell’onda del successo commerciale. Le ottime vendite che hanno caratterizzato questo fortunato modello negli ultimi anni hanno spinto gli uomini della Casa d’oltre alpe ad affinare le numerose qualità della Clio senza però stravolgimenti di sorta dal punto di vista estetico, mentre “sotto pelle” le novità sono tante e molto interessanti.

La Renault Clio di quinta generazione si basa sulla nuova piattaforma modulare CMF-B sviluppata   dall’alleanza Renault-Nissan-Mitusbishi, capace di ospitare schemi elettrificati previsti nella strategia 2017-2022 “Drive the Future”: la Clio sarà infatti la prima vettura della Casa della Losanga ad adottare la tecnologia ibrida E-Tech. Dal punto di vista estetico, la nuova Clio sfoggia inediti fascioni paraurti dalla forma avvolgente e dotati di generose feritoie, inoltre spicca la nuova firma luminosa Full LED a forma di “C” che si rifà a quella dei modelli più grandi targati Renault. La vista laterale regala slancio e dinamismo grazie ad una linea di cintura che si alza all’altezza delle portiere posteriori chiudendosi fino alla maniglia che risulta inglobata nell’ultimo montante.

Lunga 4.048 mm, larga 1.798 mm e alta di 1.440 mm, la nuova Clio è leggermente più corta e bassa della versione che sostituisce, anche se l’abitabilità migliora grazie al nuovo pianale e il vano bagagli permette di ospitare un carico di ben 391 litri. La vettura può essere personalizzata scegliendo tra 11 differenti livree esterne e una nuova collezione in cerchi in lega.

All’interno dell’abitacolo si apprezza il nuovo “Smart Cockpit” caratterizzato da un doppio display dedicato rispettivamente a strumentazione e infotainment che comprende anche un ampio schermo verticale da 9,3 pollici che ricorda i tablet che permette di controllare numerose funzioni, a partire dalla navigazione satellitare e fino ad arrivare all’impianto audio, passando per la connettività per smartphone con Apple CarPlay e Android Auto. Il quadro strumenti digitale sfrutta invece uno schermo TFT da 7 o 10 pollici, a seconda della versione scelta, inoltre la plancia, il volante e tanti altri dettagli risultano di inedita concezione.

La nuova Clio vanterà anche l’allestimento sportiveggiante R.S. Line che sostituisce il precedente “GT-Line” offrendo mascherina a nido d’ape, splitter anteriore F1, cerchi in lega da 17 pollici, diffusore posteriore e sedili ad alto contenimento. Chi preferisce finiture lussuose potrà scegliere la versione Initiale Paris caratterizzata da cromature sterne, cerchi specifici da 17 pollici e materiali pregiati che impreziosiscono l’abitacolo.

 

Renault Clio al Salone di Ginevra 2019 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti su Salone di Ginevra