Peugeot 208 ed e-208 al Salone di Ginevra 2019

Peugeot 208 arriva al Salone di Ginevra pronta a sbaragliare tutte le vetture del segmento B grazie a uno stile e a dotazioni all’avanguardia. Debutta anche la e-208 elettrica.

Peugeot 208 ed e-208 al Salone di Ginevra 2019

di Tommaso Giacomelli

07 Marzo 2019

Il Salone di Ginevra 2019 ha una nuova stella, una piccola vettura dal design accattivante, pronta a mettere al tappeto le altre vetture che compongono il segmento B. Stiamo parlando della Peugeot 208, che sotto ai riflettori della kermesse elvetica mostra le sue forme rinnovate, molto fresche e giovanili, risultando una vera ventata di novità. A prima vista il lavoro svolto dai tecnici di Peugeot sembra orientato a portare nel segmento di competenza molti elementi trafugati dalle vetture di classe superiore, la nuova 208 infatti vuole distinguersi sia per stile e che per contenuti all’avanguardia.

Basta aprire le sportello di questa vettura ed entrare al suo interno per confermare quanto detto, la nuova generazione di Peugeot i-Cockpit, che include un display 3D head-up, è una vera svolta high-tech, così come tutti gli strumenti di supporto alla guida di cui dispone. All’esterno le dimensioni sono cresciute rispetto alla generazione attualmente in commercio, mentre le linee tese e pulite le conferiscono una personalità forte e decisa. Non mancano i tratti distintivi dell’odierno stile del Leone transalpino, come il faro a 3 artigli Full LED che ricorda quello visto sulla 508. Questa vettura è sviluppata sulla nuova piattaforma CMP (Common Modular Platform), che ha permesso una sostanziale riduzione del peso e un’aerodinamica migliorata, a vantaggio del confort e del consumo ridotto.

Ci saranno dei motori tradizionali a spingere questa vettura come i benzina PureTech 75 S & S BVM5, PureTech 100 S&S BVM6 o EAT8, PureTech 130 S & S EAT, o il diesel BlueHDi 100 S & S BVM6. Ma la vera novità è la Peugeot e-208, la versione completamente elettrica della segmento B francese. Quest’ultima ha a disposizione una batteria da 50 kWh e una potenza di 136 CV con coppia di 260 Nm, che conferiscono una reattività immediata. L’autonomia dichiarata è di 340 km, secondo il protocollo di certificazione WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test procedures) e di 450 km secondo NEDC (Nuovo ciclo di guida europeo ). La ricarica completa si effettua in 5 ore e 15 minuti nella versione trifase, ci vogliono invece 8 ore per la monofase. Per ricaricare l’80% della carica bastano 30 minuti.

Tutto su: Peugeot 208, Salone di Ginevra