Citroen AMI ONE Concept: uno sguardo alla mobilità urbana di domani

Il prototipo elettrico della Casa del Double Chevron punta a conquistare il settore del car sharing dedicato ai sedicenni.

La Casa del Doble Chevron ha diramato una galleria di immagini correlate dai dati tecnici ufficiali della Citroen Ami One Concept, prototipo di citycar elettrica con soli due posti che verrà svelata ufficialmente in occasione del Salone di Ginevra 2019 (7-17 marzo). Tra le possibili applicazioni che potrà avere questa futuristica vettura, troviamo quella del noleggio a lungo termine e del car sharing dedicato ai ragazzi a partire dai 16 anni di età.

La AMI ONE concept si presenta come una citycar dotata di meccanica a zero emissioni, lunga appena 2,5 metri e studiata appositamente per essere utilizzata nel traffico congestionato delle grandi aree metropolitana. Come accennato in precedenza, questo particolare veicolo può essere guidato a partire dai 16 anni di età, perché in Europa non risulta necessario aver conseguito la patente di guida per mettersi al volante di questa vettura.

Dal punto di vista estetico, la Ami One Concept sfoggia un design futuristico e particolarmente originale che si distingue nella parte anteriore verticale impreziosita da una firma luminosa a LED forma ispirata a quella della concept CXeperience e che si unisce in un unico elemento al simbolo del Double chevron posizionato al centro. Per accedere all’abitacolo si sfruttano le grandi portiere che si aprono controvento,  sfruttando particolari maniglie di colore blu, inoltre la vettura può trasformarsi in pochi secondo in una cabrio grazie alla presenza al tetto in tela personalizzato in grigio antracite che può essere aperto facilmente in maniera manuale.

Anche l’ambiente interno sprizza originalità da tutti i lati, a partire dalla posizione asimmetrica dei sedili. Questi ultimi, personalizzati in blu e arancio, promettono la massima comodità, inoltre dal lato del passeggero troviamo un apposito spazio per ospitare un bagaglio a mano e una borsa, mentre nella zona posteriore a ridosso dei sedili e possibile stivare altri bagagli.

Questa particolare show car punta molto anche sulla connettività, infatti se si desidera accedere all’auto basta utilizzare il proprio smartphone per leggere il QR Code posizionato vicino alle maniglie delle portiere. Una volta saliti nell’abitacolo basta inserire il proprio smartphone in un alloggio specifico dotato di ricarica wireless per poter usufruire e visualizzare le proprie app sul parabrezza, proprio come se si utilizzasse un Head up display.

Sul volante della vettura troviamo soltanto due tasti: il primo permette di attivare i comandi vocali dedicati alla gestione dell’assistente virtuale, mentre il secondo è dedicato al menu a scorrimento per gestire le varie applicazioni. La strumentazione è invece composta da un display di appena 5 pollici che permette di visualizzare le informazioni più essenziali dedicate alla guida, come ad esempio il tachimetro.

Dal punto di vista meccanico, la Citroen Ami One Concept può contare su un powertrain 100% elettrico che permette di raggiungere una velocità massima di 45 km/h. L’unità elettrica risulta alimentata da un pacco di batterie agli ioni di litio che permette un’autonomia dichiarata pari a 100 km e può essere ricaricato completamente in soli 2 ore.

Citroen AMI ONE Concept: le immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti