Nuova Bmw Z4: svelata la gamma della nuova roadster tedesca

La nuova generazione della Bmw Z4 riscopre la capote in tela, abbraccia un design totalmente nuovo e adotta sofisticate soluzioni tecnologiche derivate dalla Serie 8.

Dopo l’anteprima di questo agosto che si è tenuta al Concorso d’eleganza di Pebble Beach, in California, la Casa di Monaco ha diffuso una nuova galleria fotografica abbinata ai dati ufficiali della gamma della nuova generazione della Bmw Z4, pronta ad essere svelata ufficialmente in occasione del Salone di Parigi 2018, in programma dal 4 al 14 ottobre prossimi. La roadster teutonica debutterà sui mercati in internazionali a marzo 2019 in tre differenti versioni, compresa la variante sportiva M Performance.

Per la nuova generazione della Z4, la Casa di Monaco ha deciso di ritornare alla classica capote in tela chiamata a sostituire il tetto in metallo ripiegabile della precedente versione, aggiungendo così un fascino senza tempo ad una sportiva estremamente tecnologica ed emozionale. Nuove anche le proporzioni della vettura, con un passo accorciato di 26 mm, per un totale di 2,47 metri, mentre grazie all’aumento degli sbalzi la lunghezza è aumentata di 85 mm, raggiungendo quota 4,32 metri. Le altre misure parlano di una larghezza aumentata di 74 mm e di un’altezza superiore di 13 mm, contemporaneamente però è aumentata anche la rigidità torsionale grazie all’adozione di un nuovo pianale sviluppato in collaborazione con Toyota.

La nuova Z4 è anche più confortevole, per merito di un vano bagagli da 281 litri, più grande di ben il 50% rispetto al modello precedente. Questo risultato è stato ottenuto grazie all’eliminazione del tetto in metallo a favore di quello in tela e alle nuove proporzioni, la vettura risulta anche più leggera, passando dai precedenti 1.470 kg, agli attuali 1.405 kg.

L’abitacolo della vettura sfoggia un design e un’impostazione completamente nuova, abbracciando alcune delle sofisticate tecnologie viste sulla Gran Turismo Serie 8. La strumentazione digitale BMW Live Cockpit Professional e l’impianto di infotainement Control Display da 10,25 pollici lavorano in tandem grazie al software BMW Operating System 7.0 per offrire al guidatore tutte le informazioni necessarie per una nuova esperienza di guida, il tutto gestibile in maniera semplificata sfruttando l’iDrive, il touch screen, i comandi sul volante e soprattutto i nuovi comandi vocali evoluti.

Fin dal lancio, la gamma di motorizzazioni prevede la versione sportiva M40i appartenente alla linea M Performance ed equipaggiata con il 6 cilindri 3.0 turbo benzina da 340 CV e 500 Nm di coppia massima. L’offerta prevede anche versioni meno estreme come la sDrive30i equipaggiata con il quattro cilindri 2.0 litri turbo da 258 CV e 400 Nm di coppia massima e la sDrive20i che mette a disposizione 197 CV e 320 Nm di coppia. Tutte le motorizzazioni risultano abbinate al cambio automatico a otto marce Steptronic Sport con paddle al volante, inoltre rispettano la normativa Euro 6 d-Temp. Le prestazioni dichiarate dalla Casa tedesca parlano di un’accelerazione da 0 a 100 km/h effettuata in soli 4,6 secondi per la M40i, tempo che sale a 5,4 secondi per la sDrive30i, mentre la 20i impiega 6,6 secondi.

Nuova Bmw Z4 2019 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti