Renault Kadjar 2019: a Parigi arriva il restyling

La Renault Kadjar si aggiorna nell’estetica e nei contenuti e porta in dote nuovi motori 1.3 Tce e 1.7 dCi superecologici.

Renault Kadjar 2019: a Parigi arriva il restyling

Tutto su: Renault Kadjar

di Valerio Verdone

12 settembre 2018

E’ tempo di restyling per la Renault Kadjar, forte delle oltre 450 mila unità vendute e di un design che è ancora al passo con i tempi. Nonostante sia ancora piacente però, un facelift era doveroso, anche perché spesso questi interventi nascondono interessanti novità tecniche e questo caso non fa eccezione alla regola.

Per cui al Salone di Parigi la Kadjar arriverà con nuovi gruppi ottici a LED, nuovi fendinebbia, anch’essi a LED e dalla forma rivista, e con una calandra più ambiziosa e luccicante; completano il quadro estetico i cerchi in lega di nuovo disegno proposti in misure che vanno dai 17 ai 19 pollici.

Ma è sotto il cofano che arrivano le novità più importanti perché tra i motori a benzina debutta il 1.3 Tce a 4 cilindri, proposto nelle potenze di 140 CV e 160 CV e realizzato in sinergia con il Gruppo Daimler. Quest’unità dotata di filtro antiparticolato, sarà ordinabile sia con il cambio manuale a 6 rapporti che con la trasmissione EDC a doppia frizione con 7 marce.

Importante anche la presenza dei propulsori diesel che rilanciano con il 1.5 dCi rivisto e arrivato a 115 CV di potenza massima e con un inedito 1.7 dCi da ben 150 CV che sarà associato alla trazione integrale (unica motorizzazione disponibile per l’abbinamento con le quattro ruote motrici) e che, come il motore più piccolo è già in linea con la normativa Euro6 d Temp e vanta consumi calcolati con il ciclo WLTP, quindi più veritieri rispetto a quelli dichiarati con il sistema precedente.

Un occhio di riguardo è stato dato anche all’abitacolo che adesso risulta più confortevole ed accogliente per via di tanti piccoli accorgimenti, a cominciare da una più intuitiva soluzione per gestire i comandi del climatizzatore, passando per delle sedute più comode, delle tasche più ampie nei pannelli porta e per la presenza delle due prese USB per i passeggeri posteriori, fino ad arrivare ad un sistema multimediale R-Link 2 con un nuovo display da 7 pollici che vanta una maggiore reattività.