SSC Tuatara: sarà pronta per Pebble Beach

La hypercar a stelle e strisce è pronta a sfidare la Bugatti attraverso una potenza mostruosa ed un design ancora più evoluto.

Ricordate la Ultimate Aero, la supersportiva americana nata per cancellare i record di velocità massima? Bene, quest’ultima appartiene ormai al recente passato, visto che il suo record di 412 km/h poi superato dalla Bugatti Veyron è datato 2007. Ma adesso la SSC North America ci riprova con la Tuatara.

Un’auto che ha mosso i primi passi nel 2011 ma che è finalmente pronta per la sua prima apparizione ufficiale in pubblico che avverrà a Pebble Beach. Un contesto di assoluto rilievo dove potrà mostrare le sue forme ardite.

Infatti, il design si è evoluto notevolmente e presenta un’aerodinamica che definire estrema è un eufemismo, anche se l’idea di base è rimasta sostanzialmente la stessa. Chissà se sarà spinta da un V8 biturbo, come era stato preventivato inizialmente, o se ci sarà una svolta ibrida sulla base delle ultime tendenze in fatto di supercar?

Comunque, si ipotizza una potenza che sia superiore ai 1.350 CV ed una velocità massima di circa 440 km/h, ma questi valori potrebbero essere rivisti verso l’alto per contrastare sia la Bugatti Chiron che altre hypercar sulla rampa di lancio.

Insomma, l’America vuole essere una superpotenza anche a livello di auto sportive, ma non le bastano le muscle car, con la SSC Tuatara sposta l’asticella più in alto verso l’olimpo dell’automobilismo moderno.

Altri contenuti