Suzuki Vitara 2019: arrivano i motori BoosterJet turbo benzina

Pronta al debutto, atteso per dopo l’estate, Suzuki Vitara viene sottoposta ad un restyling di metà carriera. Fra le novità, l’adozione dei BoosterJet 1.0 111 CV e 1.4 140 CV. Ecco le prime anticipazioni ufficiali.

Suzuki Vitara 2019: arrivano i motori BoosterJet turbo benzina

Tutto su: Suzuki Vitara

di Francesco Giorgi

31 luglio 2018

A quattro anni dal “lancio” della attuale quarta generazione, e ad otto mesi dal debutto della variante alto di gamma (e a tiratura limitata) XT, Suzuki Vitara (qui il nostro primo contatto) si prepara al debutto sul mercato nella edizione-restyling “Model Year 2019”.

L’anticipazione, unita ai dettagli di aggiornamento e ad alcune immagini di anteprima, viene rilasciata dai vertici del marchio di Hamamatsu. La nuova Suzuki Vitara 2019 entrerà in listino nelle prossime settimane: per dopo l’estate si attendono prezzi ed allestimenti (ricordiamo che, attualmente, la lineup del longevo e fortunato “medium SUV” giapponese, in produzione da trent’anni esatti, viene declinato, con prezzi a partire da 20.200 euro, nelle varianti 1.4 e 1.6 benzina da 140 e 120 CV, e 1.6 turbodiesel da 120 CV).

Il “maquillage di mezza età” per la quarta generazione di Suzuki Vitara riguarda una serie di upgrade all’estetica – improntati ad una più marcata “identità di marchio” con la più recente produzione Suzuki -, alcuni dettagli all’abitacolo e un più sostanzioso rinnovamento meccanico.

Più nello specifico, Suzuki Vitara 2019 porta in dote nuove unità motrici a benzina BoosterJet, una nuova calandra ad elementi verticali (evidente “family feeling” con l’attuale produzione offroad Suzuki, in special modo S-Cross e Jimny), nuovi paraurti, un aggiornamento alla zona posteriore e l’adozione di gruppi ottici a Led. All’interno, dove le novità appaiono meno marcate, si segnalano soltanto un nuovo rivestimento in materiale soft touch per la palpebra superiore del pannello strumenti ed un nuovo display centrale a colori per la visualizzazione delle informazioni veicolo, ed una rinnovata grafica strumentazione. La tavolozza delle tinte carrozzeria si arricchisce con due nuove nuance di colore, e la dotazione di equipaggiamenti hi-tech e dispositivi di sicurezza attiva comprende nuovi elementi in più: fra questi, Suzuki punta i riflettori su Dual Sensor Brake Support, Lane Departure Warning and Prevention, Traffic Sign Recognition, Blind Spot Monitor e Rear Cross Traffic Alert.

Notevoli aggiornamenti riguardano la lineup delle motorizzazioni per il modello-bestseller di Suzuki che viene abbinato alla trazione integrale AllGrip con cambio manuale: la nuova Vitara 2019, indicano i tecnici del big player di Hamamatsu, sarà disponibile con le unità 1.0 e 1.4 BoosterJet a benzina turbocompresse, che avevano debuttato nel 2017 a bordo della gamma S-Cross, e chiamate a sostituire il datato 1.6 a benzina. Punti di forza della lineup di motorizzazioni BoosterJet vengono rappresentati da maggiore potenza e forza motrice, unitamente a valori più elevati in termini di efficienza termica ed emissioni. Suzuki Vitara 2019 con BoosterJet 1.0 sviluppa 111 CV; il modello 1.4 BoosterJet eroga una potenza di 140 CV e 220 Nm di coppia massima già a 1.500 giri/min. I dati relativi a consumi ed emissioni, secondo gli standard WLTP, verranno resi noti in occasione del “lancio” commerciale di Suzuki Vitara 2019. Allo stesso modo, più avanti si saprà se sotto il cofano delle varianti turbodiesel verrà confermata la motorizzazione 1.6 DDiS di origine Fiat.