Mini elettrica: ecco i primi particolari del corpo vettura

Bmw svela in anteprima il disegno della calandra e dei cerchi di Mini Electric: il modello definitivo debutterà nel 2019. Intanto, al Goodwood Festival of Speed viene esposta la Electric Concept di Francoforte 2017.

La Mini elettrica – nuovo modello “zero emission” che fa parte della recente strategia di riposizionamento della capogruppo Bmw e, di conseguenza, del marchio di Oxford all’insegna di un futuro eco friendly -, presentata in anteprima assoluta al Salone di Francoforte 2017 in veste di prototipo-laboratorio, sta prendendo forma. All’IAA dello scorso settembre, del resto, era stato reso noto dai “piani alti” del marchio di oltremanica che la interessante, e simpaticamente sportiva, Mini a propulsione 100% elettrica sarebbe entrata in produzione a breve termine. Tale indicazione venne poi confermata con l’annuncio del suo debutto nella nuova lineup per il 2019.

Ad aggiungere un’ulteriore “voce” alla prossima “rivoluzione-evoluzione” 100% elettrica per Mini, è intervenuto nelle scorse ore l’accordo siglato a Berlino, alla presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel e del primo ministro cinese Li Keqiang, fra la dirigenza Bmw Group e gli omologhi del “brand” cinese Great Wall e finalizzato alle linee-guida di  un maxi programma di produzione di una nuova gamma di veicoli 100% elettrici a marchio Mini, da realizzare per la Cina, sotto una joint venture battezzata “Spotlight Automotive Limited”.

Adesso, ecco i primi dettagli concreti della imminente Mini a zero emissioni: li rende noti la stessa Bmw attraverso una indicazione delle peculiarità di progetto ed una immagine di anteprima relativa ad uno dei particolari estetici della novità “zero emission” di Oxford, particolarmente di rilievo anche ai fini storici in quanto arriverà – come accennato nel 2019, a sessant’anni dal debutto della storica Mini (1959) -, e viene annunciata, ora, a dieci anni dalla definizione del progetto-pilota Mini E nonché a due anni dal debutto della ibrida plug-in Mini Cooper S E Countryman All4.

Contestualmente, la stessa Mini Electric Concept di Francoforte 2017 viene esposta, in questi giorni, al Goodwood Festival of Speed 2018, rassegna in programma fino a domenica 15 luglio e che, ad ogni edizione, ospita numeri via via più elevati di novità da parte delle Case costruttrici principali, accanto al “tradizionale” parterre di modelli da competizione storici, “special” e show car d’epoca e moderne.

Gli “sketch” pubblicati da Bmw per la futura Mini elettrica rivelano la specifica griglia che andrà a decorare la zona frontale della vettura: un dettaglio di non poco conto, poiché il “muso” di Mini è, da quasi sessant’anni, parte integrante della sua immagine complessiva. Nelle forme, la nuova “calandra” che andrà ad incorniciare l’anteriore della prossima “zero emission” di Oxford mantiene il caratteristico disegno ad esagono, tuttavia sarà inedita la sua configurazione “chiusa”, in virtù del fatto che le esigenze di raffreddamento per l’unità motrice 100% elettrica, in rapporto al “tradizionale” motore termico, sono totalmente diverse; e, d’altro canto, ciò permette un più favorevole flusso dell’aria intorno al corpo vettura, a tutto vantaggio dell’efficienza complessiva dell’insieme-veicolo. Ad identificare ulteriormente la nuova “famiglia” elettrica, concorre una specifica modanatura in giallo, provvista di distintivo “E” dello stesso colore, che offre un visibile contrasto cromatico e aiuta il pubblico all’immediata individuazione del nuovo modello 100% elettrico. Altrettanto specifico è il disegno dei cerchi che equipaggeranno Mini Electric: il loro layout, che deriva da quello studiato per la Concept del 2017, propone un accostamento grafico analogo a quello evidenziato dalla nuova calandra.

La futura Mini elettrica si baserà, nell’impostazione del corpo vettura, sull’attuale gamma a tre porte; stabilimento di montaggio sarà Oxford, mentre i componenti powertrain verranno prodotti negli impianti di Dingolfing e Landshut, i principali centri di engineering per le nuove soluzioni di mobilità elettrica all’interno della produzione di Bmw Group.

MINI: 10 milioni di esemplari prodotti Vedi tutte le immagini
Altri contenuti