McLaren: secondo teaser della GT derivata da 570S

Dopo una prima anticipazione dei giorni scorsi, i riflettori di Woking tornano a posarsi sulla nuova coupé della gamma Sport Series II che sarà presentata il 28 giugno. Ecco gli ulteriori dettagli.

McLaren: secondo teaser della GT derivata da 570S

di Francesco Giorgi

14 Giugno 2018

Potrebbe chiamarsi “570LT” la futura coupé di Woking chiamata a rinnovare la lineup “Sport Series” di seconda generazione. Il condizionale, per il momento, è d’obbligo. Tuttavia, in queste ore una prima indicazione di quello che, a breve termine, viene indicato dalle fonti di settore come un modello-evoluzione in chiave “estrema” della gamma di sportive entry-level McLaren trova ampio respiro nel Web. E, per di più, insieme alla conferma relativa alla sua presentazione, che si annuncia imminente. Il 28 giugno sarà infatti svelata l’identità della nuova GT di Woking: un modello che ha fatto parlare di se, nei giorni scorsi, per un video-teaser di anteprima diffuso sulla Rete dalla stessa McLaren con specifica indicazione visuale su un particolare della zona posteriore del corpo vettura: gli appassionati non avevano mancato di riconoscervi una chiara “eredità” proprio dalla attuale – ed ancora recente quanto ad anzianità di progettazione – McLaren 570S, “riveduta e corretta” nell’aerodinamica e in alcuni accenti peculiari.

In special modo, l’attenzione era stata posta sul particolare disegno del paraurti, qui arricchito con una inedita conformazione aerodinamica – chiara indicazione di performance ulteriormente maggiori -, con un nuovo diffusore e, soprattutto, mancandone qualsiasi riferimento nel video di anteprima, all’ipotesi di sviluppo di un sistema di scarico rialzato, come già messo in evidenza dalla supercar McLaren Senna.

Quest’ultimo indizio viene ribadito, in queste ore, attraverso una seconda anteprima della futura “Sport Series II” di McLaren, come detto in attesa della presentazione (fra due settimane esatte) e dell’esposizione al grande pubblico che avverrà in occasione del Goodwood Festival of Speed 2018, in programma da giovedì 12 a domenica 15 luglio, dove la nuova McLaren sarà fra i veicoli al via della celebre Hill Climb.

I riflettori, nel secondo teaser diramato da McLaren, riguardano proprio il posizionamento dei terminali di scarico, collocati nella zona centrale-superiore della “coda” della imminente GT high performance di Woking. Da qui la possibilità che il nuovo modello assuma la denominazione 570LT.

Secondo alcune “voci di corridoio”, la nuova coupé di Woking verrebbe realizzata in un quantitativo limitato di esemplari, una strategia del resto già intrapresa con il modello 675LT, prodotto in 500 unità. Le ipotesi relative ai suoi valori prestazionali sono fin d’ora piuttosto ghiotte: si parla di una potenza superiore a 600 CV, sebbene – similmente a quanto avvenuto proprio con 675LT -, l’attenzione dei tecnici di Woking potrebbe concentrarsi, in special modo, su soluzioni di ottimizzazione aerodinamica e sul peso del veicolo. Del resto, appartenendo alla gamma “entry-level” Sports Series, lanuova coupé di Woking dovrebbe ricevere un upgrade inferiore rispetto a quello offerto per 675LT, che all’acquisto presuppose un sovrapprezzo di 65.000 sterline, da aggiungere alle 195.250 richieste per un esemplare di 650S, in virtù dei 110 interventi fra aggiunte di componenti ultraleggeri o do sostituzione di alcune parti, sempre finalizzate al peso.

A questo proposito, Autocar – prefigurandone un’immagine più “addomesticata” in rapporto alla “estrema” 675LT, pur mantenendo peculiarità di veicolo perfettamente adatto ai track day in pista e immaginando l’adozione di nuovi cerchi, pannelli carrozzeria e cristalli più leggeri nonché l’impianto di scarico in titanio (accessorio già disponibile nel catalogo aftermarket MSO-McLaren Special Operations) – ne ipotizza un prezzo nell’ordine di 200.000 sterline.

Tutto su: McLaren 570S