Skoda Sunroq: il SUV Karoq riveduto e corretto dagli studenti

Per il quinto anno del progetto Azubi rivolto ai giovani tecnici dei programmi educational Skoda, ha preso forma un simpatico veicolo cabriolet allestito sulla base del recente “Sport Utility”.

Fra i progetti più interessanti che i big player del comparto automotive mettono a disposizione delle nuove generazioni, un posto di rilievo va ai programmi di sviluppo tecnico e di design rivolti agli studenti. Sono numerose, in questo senso, le iniziative a beneficio dei ragazzi, i quali – attraverso processi operativi svolti gomito a gomito con i “tecnici senior” e con omologhi provenienti dal mondo della scuola e dell’università – hanno modo di apprendere, in maniera diretta, il complesso iter di sviluppo di nuovi modelli in tutta la rispettiva filiera di realizzazione: dai primi scketch “su carta”, all’elaborazione grafica, alla messa in fase dei progetti, al prodotto finito.

E, fra le “major” più attente nei confronti dei giovani, il Gruppo VAG-Volkswagen Audi propone, a cadenza periodica, progetti “educational” sempre nuovi, lasciando da una parte mano libera ai “baby tecnici”; dall’altra, tenendo conto delle rispettive creazioni, nell’ottica di eventuali future produzioni. Nel dettaglio, l’ultima realizzazione (in  ordine di tempo) da parte di VAG porta il marchio Skoda, ed è frutto di un programma di interrelazione scuola-lavoro “Skoda Secondary Vocational School” e “Skoda Academy” avviato ad ottobre 2017 come quinta edizione del “Progetto Azubi”, e che – come nei quattro anni precedenti – ha dato l’opportunità, ad un “team” di 23 studenti che hanno frequentato una serie di corsi scolastici a Mlada Boleslav (meccanica, design di interni ed esterni, telaistica, marketing) di sviluppare in concreto una vettura secondo la propria “vision”.

La squadra di giovani tecnici ha lavorato, per tutta la durata del progetto, sotto la guida dei dipendenti Skoda appartenenti alle rispettive Divisioni, ai quali era demandato il compito di supervisionare e consigliare gli studenti man mano che la fase di realizzazione del veicolo avanzava.

Il risultato, reso noto in queste ore attraverso una gallery di immagini ed un dettaglio delle caratteristiche di progettazione e tecniche, si chiama Skoda Sunroq Concept, una simpatica cabriolet a quattro porte (da noi anticipata lo scorso aprile attraverso una serie di dettagli di anteprima) che, come messo in evidenza dagli stessi vertici del marchio boemo, “Possiede le carte in regola per colmare una lacuna”. Attualmente, in effetti, la lineup Skoda non contempla alcuna “derivazione a cielo aperto”: con la inedita Sunroq (la cui denominazione identifica, nello stesso tempo, le peculiarità di un progetto cabriolet – “Sun” – e la nuova gamma di veicoli “familiari” Karoq), il segmento “open roof” può, almeno potenzialmente, essere affrontato in chiave produzione.

“Base di partenza” scelta per Skoda Sunroq Concept è il “medium-SUV” Skoda Karoq, il cui corpo vettura è stato sottoposto ad un profondo “maquillage” che ne ha sostanzialmente sovvertito l’immagine: potenziale target di clientela, indica la nota diramata da Mlada Boleslav, sono automobilisti giovani che potrebbero necessitare di un veicolo in grado di offrire sufficiente spazio di carico per lo stivaggio di attrezzature sportive dalle dimensioni “importanti” (ad esempio, le tavole da surf) e, nello stesso tempo, non rinunciano al desiderio di viaggiare con il vento fra i capelli e al volante di un veicolo sufficientemente ampio nelle dimensioni, ma non “esagerato”.

La combinazione di queste due caratteristiche ha suggerito ai giovani tecnici del progetto “Azubi Car” la scelta del nome “Sunroq” attraverso un sondaggio tra follower e utenti dei canali social.

Complessivamente poco modificata nella zona inferiore del corpo vettura rispetto a Karoq (qui la nostra prova su strada, relativa alla variante 1.0 TSI 115 CV), la concept Skoda Sunroq è, come risulta evidente dalle immagini del prototipo, profondamente “riveduta e corretta” nella parte superiore. Dopo essersi sbarazzati del tetto e dei relativi montanti centrali, i giovani designer hanno variato il disegno delle cornici superiori delle porte, hanno modificato i montanti parabrezza e, soprattutto, trasformato in maniera piuttosto radicale la parte posteriore del corpo vettura, che per le inedite esigenze di stile ha richiesto un nuovo disegno del vano bagagli e una drastica riduzione del portellone posteriore. A queste caratteristiche esteriori totalmente nuove, unite all’irrobustimento della scocca dove necessario per ovviare al “taglio” del tetto e dei montanti centrali, si abbinano il ricorso a nuove maniglie porta retroilluminate e nuovi indicatori di direzione, con in più un tocco di originalità determinato dalla proiezione sul terreno – davanti e dietro la vettura – del “logo” Skoda, nelle fasi di marcia in notturna.

Ciò che viene mantenuto, nella concept Skoda Sunroq, è l’origine di propulsione, qui affidata all’unità motrice 1.5 TSI da 150 CV abbinata al cambio DSG con comando a doppia frizione, che garantisce alla corrispondente versione di Skoda Karoq (proposta, nella variante 1.5 TSI, con prezzi di listino che partono da 12.900 euro e tre allestimenti: “Ambition”, “Executive” e “Style”) una velocità massima dichiarata di 203 km/h ed un tempo di 8”6 per l’accelerazione da 0 a 100 km/h.

Come detto, questo programma dedicato agli studenti non rappresenta una novità in senso assoluto per Skoda: ricordiamo fra le altre, dal recente passato, la realizzazione delle “one-off” Skoda Funstar (interessante pickup sportivo allestito sulla terza generazione di Fabia) e Skoda CitiJet (derivato da Citigo) che vennero esposte, rispettivamente, ai meeting Worthersee 2014 e 2015; nonché i progetti Skoda Atero (realizzata sulla base di Skoda Rapid Spaceback) del 2016, ed Element del 2017, sviluppata anch’essa su Citigo.

Skoda Sunroq Concept 2018: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti