Aston Martin: il SUV sarà offerto solo a benzina

Si avvicina il debutto del primo SUV di Aston Martin: le prime indiscrezioni dicono che, pur nascendo da un concept elettrico, non sarà per nulla “green”.

Aston Martin si prepara a lanciare il suo primo SUV, ma secondo le indiscrezioni diffuse da Automotive News l’atteso modello sarà abbinato esclusivamente a propulsori a benzina, nonostante derivi dalla concept car elettrica DBX, svelata nel 2015 al Salone di Ginevra.

Pronto a debuttare il prossimo anno, il futuro SUV a cinque porte del Costruttore inglese dovrebbe essere battezzato Varekai e andrà a scontrarsi con altri SUV extra lusso del calibro di Lamborghini Urus, Bentley Bentayga e le varianti più sportive della gamma Range Rover.

Secondo quanto dichiarato dal CEO di Aston Martin, Andy Palmer, il primo SUV della Casa di Gaydon non sarà abbinato a motori diesel o elettrici. Anche un’eventuale versione ibrida plug-in sembra sia stata bocciata a causa dei limiti tecnici imposti dall’elevato peso che una variante del genere porta in dote.

Al contrario, Aston Martin realizzerà una piattaforma EV, ovvero per auto elettriche, per il brand Lagonda, lanciato lo scorso marzo in occasione del Salone di Ginevra con il debutto di un prototipo di berlina battezzato Vision; inoltre nello stand della Casa inglese era in bella mostra anche un modello in scala del probabile futuro SUV Lagonda.

Aston Martin DBX Concept Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Aston Martin DBX 2020

Altri contenuti