Hyundai Kite: lo IED attualizza il concetto di dune buggy

Al Salone di Ginevra, l’Istituto Europeo di Design presenterà un prototipo “due veicoli in uno”: dune buggy e jet ski. La realizzazione è avvenuta in collaborazione con lo European Design Center Hyundai.

È elettrico, racchiude due veicoli in un unico modulo e una serie di funzionalità hi-tech che avvicinano il conducente verso un approccio di interazione uomo-macchina coerentemente attuale. Ecco, in sintesi, la carta d’identità di Hyundai Kite, inedita concept che l’IEDIstituto Europeo di Design svelerà all’imminente Salone di Ginevra. Quarant’anni fa (e anche qualcosa di più) il mondo delle “stravaganze” a tema automobilistico venne pacificamente invaso dalla moda delle simpatiche Dune Buggy, veicoli derivati – dal punto di vista meccanico e telaistico – dall’inossidabile Volkswagen Maggiolino, sul quale un nugolo di aziende dall’alterna fortuna allestivano corpi carrozzeria in un solo pezzo, fabbricati in vetroresina.

La moda delle Dune Buggy, che durò un decennio scarso, oggi può essere idealmente riproposta, a patto di tenere conto degli ovvi mutamenti tecnologici intercorsi in questo lungo lasso di tempo. Un esempio (l’ultimo, in ordine di tempo) arriva dal torinese Istituto Europeo di Design, pronto a tornare per il quindicesimo anno consecutivo alla prima grande rassegna europea 2018 delle novità automotive, in programma da giovedì 8 a domenica 18 marzo.

Lo IED – che, negli anni più recenti, ha svelato al Salone di Ginevra, fra le altre, le concept Cisitalia 202E, uno studio di “Abarth del futuro” a trazione elettrica e la Alfa Romeo Gloria Concept – svelerà a Ginevra Hyundai Kite, prototipo realizzato dallo stesso Istituto in collaborazione con il Centro Stile europeo Hyundai.

Nello specifico, si tratta di un modello di stile disegnato, quale progetto di tesi, dal gruppo internazionale di giovani designer del Master biennale Transportation Design IED Torino, progetto che negli ultimi mesi è stato finalizzato seguendo i processi come in un design centre automotive. Argomento della tesi, lo sviluppo di un veicolo “Fun and Functional”, ovvero che fosse in grado di abbinare atout di praticità e divertimento per il conducente e per un passeggero. Gli specializzandi dello IED hanno, quindi, preso quale punto di partenza proprio una Dune Buggy, concetto di vetturetta che per alcuni anni ha meglio interpretato queste caratteristiche.

Una “vasca” monoscocca costituisce l’elemento portante e meccanico della concept Hyundai Kite: il disegno del corpo vettura aiuta ad interpretarne un’idea di “galleggiamento e libertà, concetti e desideri di chiunque si proietti nella dimensione di tempo libero vicino all’acqua”.

Anche per questo, peculiarità di Hyundai Kite risulta la possibilità del veicolo di trasformarsi da “dune buggy” in jet-ski. Nel primo caso, la propulsione è 100% elettrica, e viene fornita attraverso quattro unità brushless collocate in ciascuna delle ruote; mentre, per il veicolo acquatico, avviene mediante una turbina acqua jet. L’approccio interattivo fra utente e veicolo viene rappresentato dalla possibilità di comandare tutte le funzioni e ogni controllo di Hyundai Kite attraverso il proprio smartphone.

Hyundai Kite Concept: render ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Hyundai i30 2020

Altri contenuti