Brabham: il futuro riparte da Ginevra

Una nuova vettura da corsa o sportiva potrebbe debuttare in occasione del Salone di Ginevra grazie a David Brabham figlio del grande Jack.

La storia è ciclica e così nomi importanti ritornano come quello di Brabham, che tutti conoscono per i trascorsi in Formula 1. D’altra parte, le imprese del Costruttore in questione sono note e ancora oggi fanno parlare gli appassionati.

Il famoso Jack Brabham, omonimo della stessa scuderia, è stato l’unico ad aggiudicarsi un campionato di Formula 1 con una sua monoposto, per questo è entrato nella storia e nella leggenda di questo sport.

Inoltre, nomi del calibro di Gordon Murray, Charlie Whiting, Ron Dennis e Bernie Ecclestone, hanno iniziato con Brabham, per cui l’importanza di questo nome è molto forte e annovera protagonisti che poi a loro volta hanno scritto pagine importanti della massima formula.

Adesso, il nome Brabham potrebbe tornare protagonista per merito del figlio di Jack, David, che ha deciso di riportarlo in auge mediante la costruzione di una nuova vettura. Potrebbe essere un’auto da corsa, magari per correre una prestigiosa gara di durata come la 24 Ore di Le Mans, o potrebbe essere una sportiva pura con cui si può andare forte in pista.

A breve lo sapremo e vedremo fin dove Brabham potrà o vorrà spingersi, intanto, i rumors nella rete annunciano che l’auto in questione potrebbe essere svelata in occasione del Salone dell’Auto di Ginevra in programma ad inizio marzo.

Insomma, il mistero presto sarà svelato, e per chi, come me, è cresciuto con il ricordo della mitica Brabham a freccia con motore BMW che trionfò in Formula 1 tra le mani di Nelson Piquet, vedere tornare una Brabham nel settore dell’automotive è un vero e proprio avvenimento.

Altri contenuti