Aston Martin DB11 Volante: pronta al debutto

La lineup DB11 si arricchisce con l’imminente versione “Volante” dalla capotte in tessuto ad otto strati: sotto il cofano porta in dote l’unità 4.0 V8 biturbo da 510 CV. Ecco i prezzi e le caratteristiche.

Perde il tetto, ma guadagna in charme. Aston Martin, a un anno esatto dal lancio commerciale della DB11 (ultima nata, in ordine di tempo, nella nobilissima stirpe delle coupé e roadster di Gaydon: DB11, chiamata a sostituire la precedente DB9, rappresenta il primo progetto Aston Martin sviluppato dopo l’acquisizione del 5% delle quote capitale da parte di Daimler-Benz), ne annuncia la corrispondente edizione “en plein air”. Si tratta di Aston Martin DB11 Volante, nome che riprende la classica denominazione utilizzata dal marchio di oltremanica per la propria produzione Cabriolet.

La nuova Aston Martin DB11 Volante viene anticipata nelle caratteristiche tecniche e con una gallery che ne illustra l’impostazione di stile; un assaggio di ciò che vedremo su strada nei prossimi mesi: le vendite avranno inizio con l’anno nuovo, con prezzi – già indicati – a partire da 159.900 sterline (Gran Bretagna), 199.999 euro (importo riferito al mercato tedesco) e 216.495 dollari (per gli Stati Uniti). Nel primo trimestre del 2018 avverranno le prime consegne.

Dal punto di vista estetico, la nuova DB11 Volante mantiene il caratteristico “taglio” più netto e geometrico, in ampia contrapposizione con le linee “tondeggianti” che per lungo tempo avevano caratterizzato la produzione di Gaydon, espresso all’inizio del 2016 nella DB11 Coupé esposta in anteprima al Salone di Ginevra: un gioco di angoli e linee rette che, per alcuni versi, si ispira alla DB10 protagonista della più recente pellicola della saga di James Bond. Griglia anteriore dal “tipico” disegno Aston Martin, lungo cofano motore particolarmente elaborato e dominato dalle due ampie scalfature che si dipartono dagli angoli superiori della griglia stessa; la linea dei passaruota anteriori, che aveva suscitato scalpore fra gli appassionati al momento della première ginevrina di DB11, è stata mantenuta, allo stesso modo della struttura in alluminio, più leggera e resistente alla torsione in rapporto all’”ossatura” della precedente Aston Martin DB9 Volante.

L’elemento di distinzione per la nuova Aston Martin DB11 Volante è la capotte: frutto anch’essa di un nuovo programma di engineering, si compone di ben otto strati in tessuto, al fine di migliorare ulteriormente l’isolamento dell’abitacolo dai rumori esterni e dai fruscii, nonché assicurare una ottimale protezione dagli agenti atmosferici e dalle condizioni ambientali-limite alle quali un’autovettura può trovarsi. A questo proposito, rivela una nota diramata dai vertici di Gaydon, la delibera della nuova Cabriolet su base DB11 è stata preceduta da una severa fase di test LCD (Life Cycle Durability), nella quale gli esemplari pre-serie della nuova DB11 Volante sono stati sottoposti ad un notevole stress: le prove si sono articolate su oltre 10.000 cicli di apertura e chiusura della capotte, nonché della sua “tenuta”, nel torrido deserto della Death Valley e nel rigidissimo ambiente del Circolo Polare Artico.

Tecnicamente, il “tettuccio” in tessuto ad otto strati (disponibile in tre tonalità: nero, grigio, bordeaux) che equipaggia Aston Martin DB11 Volante può essere comandato anche a distanza; con il veicolo in marcia, l’apertura e la chiusura avvengono in, rispettivamente, 14” e 16”, e fino ad una velocità di 31 miglia orarie (50 km/h).

Sotto il cofano, la nuova Aston Martin DB11 Volante viene equipaggiata con un’unica motorizzazione: l’unità 4.0 V8 sovralimentata con doppio turbocompressore e frutto dell’expertise AMG in materia di propulsori ad elevata potenza (ricordiamo che la DB11 Coupé è disponibile anche con il nuovo 5.2 V12, sempre biturbo, da 608 CV). Il 4.0 V8, la cui impostazione tecnica deriva dall’unità che equipaggia Mercedes-AMG GT, sviluppa una potenza di 510 CV a 6.000 giri/min ed una coppia massima nell’ordine di 675 Nm. La trasmissione si avvale del cambio automatico ad otto rapporti, con levette al volante, e un differenziale a slittamento limitato con Torque vectoring.

La dotazione di bordo prevede, fra gli altri, i nuovi pannelli in legno o fibra di carbonio (a scelta) nella zona posteriore dei sedili, cerchi di nuovo disegno, il volante riscaldabile e, per laprima volta su un modello della “famiglia” Aston Martin Volante, degli attacchi Isofix ai sedili posteriori per l’aggancio dei sistemi di ritenuta bambini.

Aston Martin DB11 Volante 2017: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Aston Martin Vantage AMR

Altri contenuti