BMW, a BergamoScienza arriva la concept Vision Next 100

Per l’ottavo anno di seguito BMW è partner della manifestazione creata per favorire la divulgazione scientifica, nata a Bergamo nel 2002

In un’area dedicata del BergamoScienceCenter il marchio bavarese espone uno dei prototipi costruiti l’anno scorso in occasione dei festeggiamenti per il primo secolo del marchio, la Vision Next 100, oltre ad alcuni allestimenti che illustrano il futuro tramite la realtà aumentata.

“In un mondo caratterizzato sempre più da cambiamenti rapidi è necessario, direi quasi vitale, adottare decisioni capaci di dare risposte concrete e moderne alle nuove esigenze della mobilità”, come spiega Sergio Solero, Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia.

Ed è proprio il tentativo di sintetizzare delle idee capaci di rispondere alle domande della mobilità del futuro (futuro in cui si prevede un raddoppiamento, arrivando a due miliardi in totale, di veicoli in circolazione) che BMW ha preso a cuore, dando una risposta concreta sotto forma di prototipo, che accorpasse risposte concrete riguardanti la tematica.

Le nuove tecnologie ci offrono possibilità che oggi ancora non immaginiamo, e possono così trasformare la nostra società, l’economia e le nostre scelte quotidiane su come muoverci.

Aumenterà la varietà di possibilità di muoversi, sia tramite una scelta sempre più ampia di mezzi di trasporto, sia tramite un’interconnessione sempre maggiore, resa possibile dalla digitalizzazione di molti oggetti – fra cui le automobili – e la loro conseguente intelligenza artificiale. Questo permetterà alle persone di poter scegliere una fra una combinazione sempre più ampia di modi per spostarsi, rivoluzionata da automobili che guideranno completamente da sole e servizi di car sharing, non dissimili da quelli che conosciamo oggi, ma profondamente evoluti nelle loro flotte.

In tutto ciò però la cosa rassicurante per gli appassionati di guida, che il marchio BMW annovera fra molti dei propri clienti, è che la guida autonoma è pensata per essere disattivata anche su questa concept car; un volante in stile aeronautico fuoriesce dalla plancia, i pedali si avvicinano al guidatore e la tecnologia presente a bordo non è più invasiva, ma si trasforma in un utile ausilio alla guida capace di monitorare in sicurezza aspetti che noi umani non riusciamo a immaginare.

BMW, a BergamoScienza arriva la concept Vision Next 100 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti