Volvo S60 e V60 Polestar con il nuovo Aero Pack in carbonio

Il marchio di Goteborg annuncia lo sviluppo di una serie limitata (1.500 unità numerate) per S60 e V60 Polestar progettata da Cyan Racing: uno specifico bodykit in fibra di carbonio e 367 CV sotto il cofano.

La “rivoluzione” tecnologica comunicata da Volvo nelle scorse settimane annunciava, in un’ottica a breve termine, l’affidamento alla Divisone Polestar della futura produzione elettrica per il marchio di Goteborg: il “brand” che da oltre vent’anni rappresenta il braccio operativo di Volvo nel motorsport e nella produzione high performance avrà il compito di sviluppare i nuovi modelli a zero emissioni per la factory svedese dal 2010 nell’orbita del colosso cinese Geely. Contestualmente, era stato assicurato dai vertici Volvo che, riguardo alle vetture più sportive, Polestar assumerà un ruolo di marchio indipendente, pure rimanendo interno al Gruppo. Il nome indicato dai “piani alti” di Goteborg è Polestar Engineered.

Tutto ciò serve ad introdurre una nuova lineup di versioni ad alte prestazioni, che inalberano la denominazione Polestar: si tratta di una produzione in serie limitata per Volvo S60 e Volvo V60, ovvero la berlina di fascia medio-alta (oggi alla seconda generazione) e la station wagon sportiva (non a caso, da Volvo denominata “Sport Wagon”). “Base di partenza” per entrambi i modelli è l’approccio tecnico finalizzato ad un nuovo design che ne affini la penetrazione aerodinamica, nonché gli interventi operati “sotto il cofano”.

Per la nuova declinazione Model Year 2018, Volvo S60 e V60 Polestar vengono arricchite con uno specifico “Aero Pack” in fibra di carbonio, che porta in dote la “firma” di Cyan Racing, ovvero la squadra che allestisce le Volvo impegnate nel WTCC: la produzione della serie speciale, comunicano i “piani alti” di Goteborg, è fissata in 1.500 unità.

Nel dettaglio, il bodykit che sottolinea l’identità di stile per S60 e V60 Polestar si compone di un nuovo splitter anteriore, specifiche modanature supplementari sottoporta (le caratteristiche “minigonne”) e un nuovo spoiler posteriore, che sulla S60 trova posto in corrispondenza del “baule”, mentre per la “wagon” V60 viene collocato sulla sommità del portellone. Dati alla mano, i tecnici Volvo indicano che il nuovo “pacchetto”, seppure limitato all’essenziale, è in grado di migliorare del 30% la downforce su entrambi i corpi vettura.

Per soddisfare anche l’appeal estetico, Volvo S60 e V60 Polestar allestite con l’”Aero Pack” Polestar portano in dote anche nuovi gusci degli specchi retrovisori in carbonio, una nuova immagine per i cerchi Polestar in tinta nero lucido, e una tinta in più (“Bursting Blue Metallic”) per la carrozzeria.  L’abitacolo di entrambe le nuove declinazioni high performance si caratterizza per la presenza di nuovi rivestimenti, e iscrizioni a ricamo, con cuciture in blu a contrasto.

Relativamente alla motorizzazione, le nuove “gemelle Polestar” vengono equipaggiate con l’unità da 2 litri, turbocompressa e abbinata alla trazione sulle quattro ruote, che eroga una potenza di 367 CV e 470 Nm di coppia massima. Questi i valori prestazionali comunicati da Volvo per le nuove S60 e V60 Polestar con Aero Pack: velocità massima 250 km/h (autolimitati), e accelerazione da 0 a 100 km/h coperta, rispettivamente, in 4”7 (S60) e 4”8 (V60).

Volvo S60 e V60 Polestar con Aero Pack MY 2018: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Volvo V90 Cross Country 2020

Altri contenuti