Bentley Flying Spur V8S Black Edition: nuova serie speciale

La super-berlina di Crewe si veste in “total black” e viene arricchita con gli accessori Mulliner Driving Specification, per un appeal marcatamente sportivo. Sotto il cofano c’è il 4.0 V8 a doppio turbocompressore che sprigiona 521 CV e spinge la Flying Spur V8S a 306 km/h.

Bentley Flying Spur V8S Black Edition: nuova serie speciale

di Francesco Giorgi

01 Agosto 2017

Una serie speciale dall’appeal ancora più marcato per Bentley, che svela la inedita Flying Spur V8S Black Edition, un esclusivo “pacchetto” di modifiche che segue di pochi giorni il rilascio della “Timeless Series” realizzata sulla Continental GT e di qualche settimana l’anteprima della Flying Spur Design Series by Mulliner.

Bentley Flying Spur V8S Black Edition viene realizzata sulla base della V8S, presentata in anteprima in occasione del Salone di Ginevra 2016 e che si distingue, dal punto di vista dell’engineering sulla telaistica, per l’impiego della piattaforma D3, sviluppata da Volkswagen e sulla quale vengono allestite Audi A8 e Volkswagen Phaeton.

Ferma restando l’opulenza del corpo vettura, invariato nelle dimensioni rispetto alla Flying Spur V8 (5,3 m di lunghezza, 1,98 m di larghezza e 1,49 m di altezza per un peso che sfiora le 3 tonnellate), la nuova serie speciale “Black Edition” di Bentley Flying Spur V8S è stata sviluppata con l’obiettivo dichiarato di enfatizzare i già evidenti atout sportivi che contribuiscono a definire l’identità di Flying Spur V8S: la nuova griglia anteriore in nero, il diffusore posteriore ridisegnato, gli esclusivi cerchi da 20” e, a richiesta, un pacchetto Mulliner Driving Specification, che comprende cerchi da 21″ rifiniti in nero, fanaleria anteriore e posteriore a effetto fumé, gusci degli specchi retrovisori in tinta nero lucido.

A queste caratteristiche, la nuova Bentley Flying Spur V8S Black Edition si ispira dichiaratamente. Nel dettaglio, l’impostazione estetica prevede nuove cornici dei gruppi ottici (oscurati) in nero, nonché specifiche modanature in nero lucido per le cornici dei finestrini, i gusci degli specchi retrovisori esterni e le finiture dei cerchi da 21”.

All’interno, Bentley Flying Spur V8S Black Edition mette in evidenza la finitura Piano Black per la plancia, il volante multifunzione “Sport Plus” e rivestimenti bicolore in pregiato pellame. Rimane invariato il dispositivo infotainment controllabile mediante il comando “Remote Touchscreen” alla consolle centrale posteriore, che aveva debuttato tre anni fa a bordo della Flying Spur V8.

L’assetto, che prevede una nuova regolazione del controllo elettronico di stabilità, si avvale di uno schema a doppi bracci oscillanti all’avantreno e un sistema multilink con sospensioni autolivellanti e a controllo elettronico per il retrotreno. A richiesta è disponibile l’impianto frenante carboceramico, arricchito da pinze freno verniciate in rosso o in nero.

Sotto il cofano… la musica non cambia: la serie speciale Black Edition di Bentley Flying Spur V8S mantiene l’unità da 4 litri a otto cilindri a V, sovralimentata con doppio turbocompressore, abbinata al cambio automatico ZF ad otto rapporti e alla trazione integrale ed equipaggiata con il sistema di disattivazione di quattro degli otto cilindri alle basse-medie velocità e in condizioni di minimo carico, una nuova iniezione ad alta pressione, cuscinetti a basso attrito e una nuova geometria di sovralimentazione.

Il tutto sprigiona una potenza di 521 CV e 680 Nm di coppia massima già a 1.700 giri/min, che consentono a Bentley Flying Spur V8S valori prestazionali di assoluto rilievo (anche tenuto conto delle dimensioni e dei pesi non certo “minimal”): 306 km/h di velocità massima e un tempo di 4”9 per lo scatto da 0 a 100 km/h.

Tutto su: Bentley Flying Spur