Range Rover: c’è un SUV luxury anti-Bentayga nel suo futuro?

Il responsabile Design Land Rover, Gerry McGovern, indica che, fra i progetti di possibile attuazione, uno riguarderebbe lo sviluppo di una “Sport Utility” di altissima gamma da mettere in competizione con Bentley Bentayga.

È una questione di pedigree e di esperienza: con questo pensiero, il responsabile Design per Land Rover, Gerry McGovern, avrebbe accompagnato il possibile sviluppo di un SUV di altissima gamma, da inserire sul mercato in un ruolo di concorrente diretto nei confronti di Bentley Bentayga, la “Sport Utility” di Crewe che, per il marchio della “B Alata”, rappresenta un vero e proprio hit nelle vendite (nel 2016, annata-record per Bentley che ha concluso l’anno con un totale venduto di 11.023 unità, Bentayga ne ha totalizzato più della metà).

L’indiscrezione, raccolta dai taccuini di Automotive News Europe in queste ore, si riferisce a una frase che Gerry McGovern aveva pronunciato, a microfoni spenti, in occasione dell’Automotive News Europe Congress che si è tenuto a Barcellona nelle scorse settimane, e che si aggiunge a un analogo “rumor” che aveva tenuto banco alcuni mesi fa. Un ulteriore dettaglio sembra, adesso, aggiungersi all’identikit di una futura “anti – Bentayga” a marchio Land Rover: potrebbe trattarsi di una versione di altissima gamma di Range Rover, modello che del resto potrebbe benissimo assumere un ruolo di competitor verso la “Sport Utility” di Crewe.

E, inoltre, consentirebbe ai “piani alti” di Solihull di poter contare su una declinazione in più per quella che, a buon diritto, a 47 anni dal debutto sul mercato è da considerare la prima autentica “SUV europea” per diritto storico: attualmente, la lineup si articola su quattro modelli, fra Range Rover, Range Rover Evoque, Range Rover Sport e la recentissima Range Rover Velar, ultima nata fra le proposte di Solihull: “A mio avviso, due Range Rover identiche nelle dimensioni tuttavia in possesso di due distinte personalità possono senz’altro generare un identico appeal di marchio ma venire incontro alle esigenze di diverse tipologie di cliente”, ha osservato McGovern.

Occorre inoltre tenere conto di altri due fattori che potrebbero incidere sullo sviluppo di una Range Rover anti-Bentayga: oltre alla storia del marchio, che nel passato, con la gamma “Vogue”, fu il primo a proporre sul mercato una “luxury – Sport Utility”, attualmente la lineup di modello propone, quale declinazione di altissima gamma, la versione Autobiography Black sul telaio a passo lungo: 5,2 m di estrema cura nell’allestimento del corpo vettura e degli interni.

La versione più costosa (quella, cioè, equipaggiata con il 5.0 V8 “Supercharged” da 550 CV), in vendita a partire da 204.300 euro, può fin d’ora idealmente competere con Bentayga, che di listino viene proposta da 217.500 euro. Si tratta di modelli che, dunque, potrebbero giocare ruoli di competizione reciproca anche in proiezione futura.

Ciò su cui Gerry McGovern punta il dito, è tuttavia… la “casta” di appartenenza: secondo quanto riportato da Automotive News Europe, il numero uno del Centro Stile di Solihull, avrebbe osservato che “Bentley non possiede il pedigree né l’autenticità nello specifico settore Suv. Noi, al contrario, disponiamo di tutto l’expertise necessario”. Sarà interessante assistere al “duello al vertice” fra le due Case auto.

Range Rover Reborn: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Land Rover Defender 2.0 SD4 S: la prova su strada

Altri contenuti