Hyundai Kona: svelato l’atteso B-SUV

Battezzato con il nome di un distretto delle isole Hawaii, la Hyundai Kona si presenta come un accattivante B-SUV adatto alla città, ma ideale anche per il tempo libero.

La Casa di Seul ha scelto la città di Milano per svelare la nuova e attesissima Hyundai Kona, B-SUV dalle forme moderne e dinamiche che prende il suo evocativo nome da un distretto delle isole Hawaii, molto caro ai surfisti più incalliti.

Esteticamente,  Kona sfoggia un aspetto particolarmente originale e dalla forte presenza scenica, in particolare nella zona frontale dominata dalla mascherina cromata denominata “Cascading Grille” che separa i sottili e sfuggenti proiettori diurni dotati di tecnologia LED. Le proporzioni equilibrate del SUV vengono esaltate dalle numerose combinazioni bicolore, che distinguono il tetto e il resto del corpo vettura. La coda alta e muscolosa regala invece una sensazione di robustezza e stabilità, senza però rinunciare al tocco sportivo offerto dal piccolo lunotto lambito da uno spoiler e dai fari che si sviluppano in senso orizzontale.

Entrati nell’abitacolo si scopre un cockpit della plancia ordinato ed elegante che sfoggia superfici levigate nella parte superiore, abbinate a dettagli colorati che esaltano le caratteristiche tecnologiche ella vettura, a partire dal sistema di infotainment abbinato ad un display da 7 pollici posizionato all’estremità superiore della console, sopra le bocchette d’aereazione e i comandi della climatizzazione.

Tramite lo schermo è possibile controllare le funzioni della navigazione satellitare con servizi Live (info su meteo, traffico, autovelox e luoghi d’interesse) e dei sistemi di connettività Apple CarPlay e Android Auto  che consentono di visualizzare le funzioni del proprio smartphone direttamente dal “touch” dell’impianto multimediale. Non mancano inoltre altri utilissimi gadget elettronici, come il sistema di ricarica wireless per smartphone posizionato di fronte la leva del cambio, oppure l’utilissimo Head-up display che consente proiettare le informazioni utili alla guida direttamente di fronte lo sguardo del guidatore, con lo scopo di evitare distrazioni di ogni sorta.

Non mancano inoltre i più moderni sistemi elettronici di ausilio alla guida, come ad esempio la Frenata Autonoma di Emergenza con Rilevamento di Pedoni e Veicoli (AEB), il Sistema di Mantenimento della Corsia (LKAS), l’illuminazione statica degli angoli e la Gestione dei Fari Abbaglianti (HBA), il Driver Attention Alert (DAA), l’Avviso di Possibili Urti Posteriori (RCTA) e il Rilevatore dell’Angolo Cieco (BSD).

Al momento del debutto, la Hyundai Kona sarà disponibile con la motorizzazione benzina 1.0 T-GDI da 120 CV, scaricati tramite l’uso di un cambio manuale a sei marce di serie (consumi ed emissioni  dichiarati rispettivamente pari a 5.3 l/100 km e 119 g/km CO2), a cui si aggiunge il 1.6 T-GDI da 177 CV abbinato al cambio automatico doppia frizione 7DCT (7.3 l/100 km e 169 g/km). La trazione può essere anteriore o integrale, con quest’ultima capace di  spostare in caso di necessità  fino al 50% della coppia motrice alle ruote posteriori. Nell’estate 2018 arriverà il turno della versione diesel rappresentata dal 1.6 litri abbinato al cambio manuale a 6 marce.

Hyundai Kona: nuove immagini Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Hyundai i30 2020

Altri contenuti