Nuova BMW M4 CS: pronta al debutto

Inedita versione high performance, aggiunge un gradino alla gamma M4. La nuova CS da 460 CV e 280 km/h dalle nuove modanature in carbonio e CFRP partirà da 116.900 euro.

Dopo l’anteprima dello scorso aprile al Salone di Shanghai, la nuova declinazione sportiva di Bmw M4 si prepara al debutto. La Bmw M4 CS, modello che si posiziona a metà strada fra la M4 Competition e la ultrasportiva M4 GTS, sarà messa in vendita ad un prezzo che parte da 116.900 euro.

Da segnalare una ulteriore novità: con il debutto sul mercato di Bmw M4 CS, il costruttore bavarese inaugura una nuova sigla per la propria lineup: la denominazione “CS” sarà utilizzata come livello più elevato rispetto alle declinazioni base “M” e “Competition”. La gamma CS é infatti dedicata alle nuove versioni con prestazioni spiccatamente sportive, orientate verso le competizioni e i track day.

Le immagini messe a disposizione da Bmw evidenziano delle linee fortemente orientate alla tradizione sportiva “M”: all’anteriore, si nota un nuovo paraurti in tre pezzi con prese d’aria di ampie dimensioni – volte al raffreddamento di gruppo propulsore e dischi freno –, e uno specifico splitter in fibra di carbonio; al posteriore, fanno bella mostra di sé il nuovo spoiler collocato sul baule e il diffusore inferiore. Si segnalano il cofano motore in CFRP con caratteristica feritoia per l’uscita dell’aria calda, i codolini passaruota più larghi e, all’interno, un largo ricorso a pelle e Alcantara riguardo ai sedili anatomici “M” dal guscio in lega leggera e ai rivestimenti abitacolo; i pannelli porta, in fibra naturale, sono dotati di cinghia per l’apertura e la chiusura.

La tavolozza delle tinte carrozzeria aggiunge due nuove tonalità: San Marino Blau metallizzato e Lime Rock Grey metallizzato, che si aggiungono all’Alpinweiss, allo Saphirschwarz metallizzato e al Frozen Dark Blue (quest’ultimo sarà disponibile dal prossimo novembre).

Sotto il cofano, l’impostazione powertrain scelta per la nuova Bmw M4 CS non cambia rispetto alla M4 Competition: l’unità motrice impiegata resta il classico 6 cilindri in linea da 3 litri (2.979 cc) sovralimentato con due turbocompressori Mono-Scroll a tecnologia M TwinPower Turbo, iniezione diretta High Precision Injection, valvole a comando variabile Valvetronic e variatore di fase Doppio Vanos per gli alberi a camme, è stato ulteriormente “riveduto e corretto” nei valori di potenza e forza motrice. Dati alla mano, comunica Bmw, la nuova M4 CS sviluppa 460 CV (10 CV in più in confronto a M4 Competition) a 6.250 giri/min, e ben 600 Nm di coppia massima ad un regome compreso fra 4.000 e 5.380 giri/min. La trasmissione si avvale del sofisticato cambio M-DKG con Drivelogic a sette rapporti, comando a doppia frizione, leva centrale e levette al volante e radiatore dell’olio separato.

Di assoluto rilievo, e a conferma del proprio carattere di “pura GT”, i valori prestazionali dichiarati da Bmw per la nuova M4 CS: velocità massima (autolimitata e con l’M Driver’s Package) 280 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 3”9. Da notare anche i dati di consumo: secondo Bmw, la nuova M4 CS – equipaggiata con la gommatura di serie – percorre 100 km con 8,4 litri di benzina (ciclo combinato): 11,9 km con un litro rappresentano un valore più che buono, tenuto conto delle finalità spiccatamente sportive della vettura e della sua destinazione d’uso.

Per l’assetto, i tecnici Bmw e la Divisione M hanno sviluppato un tipo di geometria direttamente ispirato a quello già impiegato per Bmw M4 Competition: alluminio fucinato per il supporto e gli snodi dell’avantreno e del retrotreno, e sospensioni adattive M dallo schema ottimizzato per la guida quotidiana e per scatenarsi in circuito.

La dotazione di Bmw M4 CS prevede il DSC (Dynamic Stability Control) con modalità M Dynamic che agisce insieme al differenziale attivo “M” per assicurare alla vettura la più efficace tenuta in tutte le condizioni di guida e nuove regolazioni (anche per l’assetto adattivo e lo sterzo a servocomando elettromeccanico, adattabile dal conducente sulla base delle caratteristiche personali di guida e del fondo stradale). Le modalità di guida selezionabili sono tre: Comfort, Sport e Sport+.

Inoltre, a disposizione del singolo cliente appassionato della guida in pista e dei “track day”, c’è un set di cerchi da 9×19 all’anteriore e 10×20 al posteriore, abbinati a pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 rispettivamente da 265/35 R 19 e 285/30 R 20 a battistrada semi-slick, omologati anche per la circolazione stradale.

Bmw M4 CS MY 2017: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

BMW Serie 4 2021: arriva la coupé

Altri contenuti