Lexus LC: via alla produzione della nuova coupé ibrida

Gli impianti di Motomachi hanno iniziato il montaggio della coupé Lexus: negli showroom ad agosto. Prime consegne a settembre, prezzi da 105.500 euro.

Dopo la supercoupé LFA, è la volta della nuova LC: le linee di montaggio Lexus di Motomachi (Giappone) hanno iniziato ufficialmente la produzione della coupé ibrida Lexus LC, la “due posti” dichiaratamente sportiva che il marchio premium di Toyota prepara all’imminente debutto sul mercato.

L’arrivo della nuova coupé Lexus in Europa (per la quale a metà marzo era stato dato il via alle prenotazioni) è fissato per il prossimo agosto: nelle concessionarie italiane, la nuova Lexus LC arriverà ai primi di settembre. Le versioni previste sono due, e differiscono fra loro per la propulsione adottata: V8 benzina e cambio automatico a 10 rapporti, e l’interessante “Full Hybrid” equipaggiata con il modulo powertrain Lexus Multi Stage Hybrid System.

I prezzi di partenza indicati nelle scorse settimane vanno da 105.500 euro per la Lexus LC Hybrid nella declinazione “Luxury” e 115.500 euro per l’allestimento “Sport+”: la tabella di marcia a suo tempo indicata prevede che le prime consegne saranno assicurate a settembre, dunque subito dopo l’arrivo della nuova coupé in concessionaria.

Lexus LC – che in occasione del Salone di Ginevra 2017 aveva ottenuto il riconoscimento “Production Car Design of the Year” ai Car Design Awards – viene assemblata negli stabilimenti di Motomachi (dove dal 2010 al 2012 furono allestite le 500 unità di Lexus LFA). Per accogliere al meglio la nuova produzione, indica Lexus in una nota introduttiva diffusa in queste ore, le linee di montaggio sono state interessate da un ampio intervento di re-engineering, finalizzato a un completo riassetto degli ambienti di lavoro: l’obiettivo, comunicano i vertici del marchio alto di gamma di Toyota, era finalizzato a garantire ai tecnici Lexus incaricati dell’assemblaggio semi-artigianale della vettura le migliori condizioni per operare sulla nuova coupé, in modo da offrire i risultati più elevati riguardo alla precisione di montaggio.

Le novità relative agli impianti di Motomachi hanno riguardato l’aggiunta di uno spazio (completamente verniciato in bianco per aiutare i tecnici ad osservare al meglio ogni fase di lavoro) alla zona di assemblaggio, un approfondito studio acustico per l’area riservata all’analisi dei silenziatori di scarico (completamente rivestita da nuovi pannelli in vetro) per l’attenta rilevazione di qualsiasi “difetto” nel sound sprigionato dall’unità powertrain di Lexus LC, e nuovi strumenti per un esame quanto più attento possibile su ciascun componente la vettura. Una nuova cabina in vetro costituisce la “tappa finale” del montaggio di ogni esemplare di Lexus LC: in quest’area, che potremmo definire “di delibera”, una serie di luci a Led, disposte su diverse file, consente ai tecnici Lexus l’esame approfondito su ciascun esemplare appena uscito dalla fase di assemblaggio (il tempo medio per il ciclo di ogni fase di montaggio è stato portato a 20 minuti).

Realizzata sulla nuova piattaforma GA-L (Global Architecture – Luxury) che presuppone l’impiego di acciai ad elevata resistenza, alluminio e fibra di carbonio, la nuova Lexus LC si presenta come una coupé dalle dimensioni piuttosto “importanti (4,77 m di lunghezza, 1,92 m di larghezza, per un passo di 2.940 m). Le linee esterne sono frutto di un’evoluzione dal progetto concept LF-LC sviluppato a Newport Beach (California) dalla Divisione Toyota Calty Design Research, e successivamente trasferito ad Aichi (Giappone), nella sede del Centro tecnico Toyota.

Accanto alla versione “termica” benzina V8, la motorizzazione ibrida prevede l’unità V6 da 3,5 litri a ciclo Atkinson (che fa già parte della produzione del marchio alto di gamma di Toyota) da 299 CV, abbinata ad un motore elettrico alimentato da batterie agli ioni di litio, che porta la potenza complessiva del modulo “Full Hybrid” a 359 CV. La trasmissione si avvale del sistema Multi Stage con cambio automatico a quattro rapporti meccanici, a sua volta abbinato al conosciuto dispositivo e-CVT (Electronically-controlled Continuously Variable Transmission) per la selezione automatica del rapporto ottimale sulla base di una registrazione costante  della velocità della vettura, delle condizioni stradali, della potenza erogata all’istante e delle modalità di guida selezionate dal conducente: in questo modo, il nuovo sistema di trasmissione simula un totale di 10 rapporti.

Lexus LC: le fasi della produzione Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Lexus UX 300e: nuovo SUV elettrico

Altri contenuti