Chevrolet Tahoe RST: Suv dall’immagine muscle car

Lo “Sport Utility” alto di gamma Chevrolet indossa un abito dichiaratamente sportivo e viene equipaggiato anche con l’unità V8 6.2 da 420 CV.

Chevrolet Tahoe RST: Suv dall’immagine muscle car

di Francesco Giorgi

07 aprile 2017

Lo “Sport Utility” alto di gamma Chevrolet indossa un abito dichiaratamente sportivo e viene equipaggiato anche con l’unità V8 6.2 da 420 CV.

Dalla versione sportiva – elegante Z71 che ne ha arricchito la gamma, alla declinazione “tutta muscoli”, e non soltanto per l’immagine granitica del corpo vettura, quanto anche per l’impostazione motoristica high performance.

Ecco, in estrema sintesi, la carta d’identità di Chevrolet Tahoe RST, anticipato in queste ore nelle immagini e nel dettaglio delle caratteristiche tecniche: la sigla sta per “Rally – Sport Truck”, e identifica una nuova lineup – compresa la versione equipaggiata con un nuovo “Performance Package” – del Suv heavy duty di Chevrolet, che guadagna un aspetto decisamente sportivo e in linea con le aspettative di un mercato, quello nord americano, che dopo la delicata situazione economica dell’inizio di questo decennio ha assicurato ai grandi “Sport Utility” un notevole gradimento.

In questo senso, la nuova gamma Tahoe (e Suburban) SRT, che debutterà sui mercati di oltreoceano dopo la prossima estate, si candida a rispondere in pieno alle preferenze di una larga fetta di appassionati: quelli, cioè, che non disdegnano il possesso di un maxi – Suv, in grado di assicurare capacità di carico, trasporto persone e traino “a tutta prova”, e nello stesso tempo sono attratti da prestazioni di livello superiore (le “muscle car“, per intenderci).

Nel nuovo Tahoe RST, il corpo vettura si presenta spoglio di qualsiasi cromatura; cornici della griglia anteriore e maniglie porta sono in tinta carrozzeria, i gusci degli specchi retrovisori vengono rifiniti in nero lucido, allo stesso modo delle barre portatutto longitudinali sul tetto, delle cornici finestrini e del “cravattino” Chevrolet. Nuovi anche i cerchi da 22″ (con pneumatici Bridgestone da 285 – 45 R 22), l’impianto di scarico sportivo Borla con studio specifico del flusso dei gas di scarico, l’impianto frenante Brembo con pinze (verniciate in rosso) a sei pistoncini per l’avantreno e dischi da 410×32 mm e sospensioni attive a sistema Magnetic Ride Control.

Sotto il cofano, come accennato in apertura, il nuovo Chevrolet Tahoe RST presenta una ghiotta novità: la possibilità di impiegare, nella configurazione “Performance Package”, il poderoso 6.2 V8 “small block” (dotato di alimentazione ad iniezione diretta, sistema Active Fuel Management e variatore continuo di fase) che già equipaggia l’attuale Silverado, ed eroga una potenza di 420 CV e 460 Nm di coppia massima, abbinato al nuovo cambio automatico “10L80” a dieci rapporti che fa già parte del gruppo propulsore di due dei più recenti veicoli “da sparo” nella produzione Usa: Chevrolet Camaro ZL1 e il pick-up Ford F-150 Raptor.

La tecnologia presente nella nuova trasmissione automatica disponibile in abbinamento con il 6.2 V8 (ma solo per Tahoe SRT: Suburban SRT viene dotato esclusivamente dell’unità V8 5.3 peraltro ordinabile, a scelta, anche per Tahoe) prevede un maggiore spazio fra le varie velocità e un settaggio esclusivo della rapportatura. Così configurato, Chevrolet Tahoe RST con Performance Package viene dichiarato con un tempo di accelerazione decisamente basso: meno di sei secondi per lo scatto da 0 a 100 km/h.