Volkswagen Golf 8: la R ritorna con ben 320 CV

La nuova Golf 8 R vanta tanta tecnologia ed un “cuore” turbo benzina da 320 CV.

Volkswagen ha finalmente svelato la variante di punta della Golf di ottava generazione: stiamo parlando dell’attesissima Golf 8 R, versione dalle prestazioni estreme basata sull’apprezzatissima hatchback teutonica.

Lunga eredità

La nuova Golf R arriva dopo la presentazione delle varianti sportive GTI, GTI Clubsport, GTE e GTD, segnando un nuovo punto di svolta della Casa di Wolfsburg nel campo delle vetture di segmento C ad altissime prestazioni. La Golf 8 R prende in mano una lunga tradizione nata nel 2002 con il lancio della Golf R32 equipaggiata con un generoso sei cilindri da 3.2 litri, in grado di scaricare sulla trazione integrale 241 CV, più che sufficienti a far bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 6,6 secondi.

Nel 2003, sulla R32 debuttò in anteprima assoluta il cambio doppia frizione DSG, che continua a fare scuola anche oggi. Nel 2005 arrivò una nuova Golf R32 da 250 CV, mentre nel 2009 – su base Golf 6 – debuttò a Francoforte una nuova versione equipaggiata con un 2.0 litri TSI in grado di sviluppare 270 CV. Questa nuova variante abbandonò la sigla R32 per abbracciare l’attuale nome Golf R. Passando alla storia più recente, nel 2013 arrivò una nuova Golf R basata sulla settima generazione della media tedesca, in grado di raggiungere il muro dei 300 CV.

Ancora più potenza

La quinta edizione della Golf R, mito consolidato tra gli amanti delle hot hatch, continua ad adottare un propulsore 2.0 litri turbo benzina che in questa generazione raggiunge una potenza di 320 CV e una coppia massima di ben 450 Nm, il tutto scaricato sulla trazione integrale 4 Motion. Secondo i dati dichiarati dal costruttore, la Golf 8 R brucia lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,7 secondi, mentre la velocità massima è stata autolimitata a 250 km/h, ma in opzione si può richiedere il pacchetto R-Performance che eleva la velocità di punta fino a 270 km/h.

Pacchetto R-Performance

Questo speciale pacchetto porta in dote anche numerose modifiche estetiche-aerodinamiche, a partire dall’adozione di uno spoiler maggiorato posizionato sul lunotto posteriore, non mancano inoltre un nuovo set di cerchi in lega da 19 pollici che prendono il posto di quelli da 18 offerti di serie, mentre per quanto riguarda la dinamica di guida, vengono implementati due nuovi settaggi aggiuntivi, denominati Special (modalità Nürburgring) e Drifting.

4MOTION con R-Performance Torque Vectoring

La nuova Golf R è dotata di un sistema di trazione integrale di nuova concezione, dotato di controllo selettivo della coppia relativo alle ruote posteriori. Questo nuovo sistema identificato con il nome di 4MOTION con R-Performance Torque Vectoring permette di distribuire in maniera automatica la forza motrice non solo tra gli assi anteriore e posteriore, ma anche tra le due ruote posteriori. Ciò consente di aumentare notevolmente l’agilità della Golf R, in particolare quando si affrontano le curve più impegnative.

La trazione integrale è anche collegata tramite il sistema Vehicle Dynamics Manager (VDM) ad altri sistemi di trasmissione, tra cui il dispositivo di bloccaggio elettronico dei differenziali (XDS) e il controllo adattivo del telaio DCC. Grazie a questa stretta integrazione tra i diversi sistemi, la nuova Golf R garantisce la massima sicurezza e nello stesso tempo un elevato piacere di guida, grazie ad una manovrabilità neutra e ottimale.

Sviluppata al Nurburgring

Gli ingegneri della Casa tedesca hanno sottoposto la Golf R ad una lunga e puntigliosa messa a punto che si è svolta niente di meno tra i cordoli del famigerato circuito del Nurburgring Nordschleife. Come accennato in precedenza, la Golf R abbinata al pacchetto R-Performance risulta dotata di uno speciale profilo di guida battezzato “Special” e sviluppato proprio per il Nurburgring. In questa speciale modalità di guida, tutti i parametri principali del sistema di trasmissione sono stati configurati per correre tra i Sali e scendi dell’Inferno Verde, incluso il nuovo sistema di trazione integrale 4MOTION con R-Performance Torque Vectoring.

Il lavoro fatto dal team di Volkswagen ha portato risultati a dir poco sorprendenti: la vettura ha registrato durante i test un tempo sul giro fino a 17 secondi più veloce di quello ottenuto dalla precedente generazione. Un’altra caratteristica del pacchetto R-Performance è la modalità di guida “Drift” che permetterà ai proprietari della Golf R di divertirsi a driftare con la vettura, ovviamente in pista, in spazi privati o strade chiuse al traffico.

Look dal carattere racing

Dal punto di vista estetico, la nuova Golf 8 R sfoggia un look specifico dal carattere “racing”, caratterizzato da elementi distintivi e da un completo kit estetico-aerodinamico. La vettura sfoggia nuovi fascioni paraurti dotati di prese d’aria più grandi e di un nuovo splitter posizionato all’anteriore. Non mancano inoltre minigonne laterali, l’estrattore d’aria che ospita lo scarico sportivo a quattro vie e un grande spoiler installato sopra il lunotto.

Molti elementi sono stati rifiniti con una finitura in nero lucido, inoltre nella griglia frontale spicca la striscia di colore blu, tipica dei modelli “R”, mentre per la prima volta fa il suo debutto una suggestiva striscia luminosa con tecnologia LED che si illumina non appena viene avviato il propulsore. Completano l’effetto scenico i badge “R” e il set di cerchi in lega da 18 pollici (da 19 pollici in opzione). La vettura sarà disponibile con 3 differenti tipi di livrea esterna: Lapiz Blue Metallic, Pure White e Deep Black Pearl Effect.

Abitacolo sportivo e lussuoso

Gli interni della Golf R riprendono quelli dell’ottava generazione della media tedesca, ovviamente impreziositi da personalizzazioni dall’aspetto “corsaiolo”. Tra i numerosi dettagli spicca il sistema di infotainment “Discover Media standard” con schermo da 10 pollici che permette di controllare il sistema di navigazione ed è dotato di controlli vocali, non manca inoltre la strumentazione digitale “Discover Cockpit Pro” dotata di grafiche specifiche per questa variante “R”.

Il Digital Cockpit Pro può anche visualizzare una serie di dati aggiuntivi dedicati alla guida sportiva, come ad esempio la coppia, la potenza, il misuratore della forza e il livello di trasferimento della coppia offerto dalla trazione integrale. Per gli amanti della sportività non manca un nuovo volante a tre razze con il tasto sportivo “R” e i sedili ad alto contenimento dotati di poggiatesta integrati.

Nuova Golf 8 R 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Volkswagen ID3: prima prova

Altri contenuti