Jeep Wrangler Recon: dotazioni e accessori della nuova serie speciale

In procinto di debuttare sul mercato, la “special edition” allestita sulla configurazione Rubicon accentua l’immagine fuoristradistica senza fronzoli della offroad-simbolo di Fca.

La nuova generazione “JL” di Jeep Wrangler, che ha debuttato in Italia nell’autunno del 2018, ha confermato, ovviamente aggiornandoli, gli atout di veicolo fuoristrada “duro e puro” che derivano da un continuo affinamento tecnico della “stirpe” Wrangler le cui origini risalgono al 1941 (si appresta, quindi, a celebrare ottant’anni dall’esordio della leggendaria Jeep Willys MB). All’attuale lineup si aggiunge una serie speciale: si tratta di Jeep Wrangler Recon, è disponibile da mercoledì 16 settembre e viene proposta nelle due configurazioni due porte e quattro porte.

Ancora più “estrema”

“Base di partenza” per Jeep Wrangler Recon è la declinazione Rubicon, che per dotazioni rappresenta lo stato dell’arte per il marchio-simbolo del mondo fuoristrada “made in USA”. Un promettente “biglietto da visita” per gli enthusiast dell’off-road, e che viene ulteriormente affinato attraverso l’adozione di una serie di equipaggiamenti e finiture rivolti ad un pubblico di super-appassionati della guida sui percorsi fuoristrada più “estremi”.

Ecco le dotazioni

Nel dettaglio, Jeep Wrangler Recon porta in dote, al corpo vettura, una serie di accessori ad hoc. Il “pacchetto” comprende, nell’ordine:

  • Gruppi ottici anteriori e posteriori a Led
  • Grafiche dedicate in tinta nero opaco sulle prese d’aria dei parafanghi e sulla parte centrale del cofano
  • Cerchi in lega da 17” in un’esclusiva finitura bicolore
  • Badge “Recon” laterale
  • Rock-rails “Moab heavy duty”
  • Griglia rifinita in tinta nero lucido con inserti in grigio
  • Cornici della fanaleria in grigio
  • Nuovo portellone rinforzato.

Abitacolo: le finiture

Di seguito l’elenco delle dotazioni dedicate che formano l’assortimento di accessori di Jeep Wrangler Recon.

  • Jeep Trail Bag
  • Imbottiture dei sedili rivestite in poliuretano con cuciture rosse a contrasto
  • Cinture di sicurezza rosse.

Connettività e infotainment

La dotazione multimediale porta in dote il modulo Uconnect 8.4” NAV, compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto, e servizi Uconnect LIVE per la visualizzazione ed il controllo di una serie di applicazioni sul display Uconnect attraverso il collegamento del proprio device portatile al veicolo.

Motore e trasmissione

Sotto il cofano… nessuna sorpresa: Jeep Wrangler Recon viene equipaggiata con la ben conosciuta, collaudata e robusta unità motrice turbodiesel Multijet II da 2,2 litri di cilindrata che eroga una potenza massima di 200 CV e si abbina al cambio automatico ZF ad otto rapporti. Anche l’origine della tecnologia di trasmissione rimane immutata (differenziali a bloccaggio elettronico, utili alla redistribuzione uniforme della coppia motrice sulle ruote nei passaggi offroad più impegnativi). Tuttavia, la serie speciale fa ricorso al kit di assali (anteriore e posteriore) Dana “heavy duty” di ultima generazione, a loro volta collegati ad una scatola di rinvio Rock-Trac con rapporto di riduzione “4-Low” di 4:1. Il sistema elettronico di scollegamento della barra stabilizzatrice completa il gruppo motopropulsore. Invariato anche il tipo di pneumatici adottati, ovvero Mud-Terrain da 32”.

Come sempre particolarmente elevati i valori di marcia in fuoristrada:

  • angolo di attacco 36°4’
  • angolo di dosso 25°8’
  • angolo di uscita 30°8’.
Jeep Wrangler Rubicon 2019: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Jeep Compass 2020

Altri contenuti