Ares Design Panther ProgettoUno: ecco il video della supercoupé

Soltanto 21 esemplari per la ultrasportiva modenese a meccanica Lamborghini da 650 CV ispirata alle supercar anni 70 e utilizza tecnologie “new gen”.

L’idea di Dany Bahar è pronta per farsi sentire da tutti gli enthusiast. Il manager svizzero, già amministratore delegato Lotus e con un passato in Red Bull e Ferrari, e ora a capo della giovane factory modenese Ares Design,  svela in anteprima – attraverso una sequenza filmata – la supercoupé Panther ProgettoUno. Proprio “quella” supercar che, annunciata verso la fine del 2017 e svelata in occasione del Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019, porta in dote – tanto nel nome quanto nelle linee esterne e nell’immagine complessiva – una evidente reminiscenza dalle più celebrate coupé di altissima gamma degli anni 70 e 80, e soprattutto la storica De Tomaso Pantera che proprio nel 2020 festeggia i cinquant’anni dalla fase di progettazione e di cui, nel 2021, ricorrerà il mezzo secolo dal via alla commercializzazione.

21 esemplari, ciascuno configurabile “a piacere”

Un’eredità storica, per la indimenticata coupé di Modena progettata dallo staff tecnico guidato da Gian Paolo Dallara e rimasta in produzione per quasi un quarto di secolo tanto da rimanere nell’immaginario collettivo come “La” De Tomaso per eccellenza, che viene in parte raccolta dalla novità Panther ProgettoUno by Ares Design, dalle linee che omaggiano la grande tradizione delle vetture italiane di fascia supersportiva, e dalla meccanica Lamborghini. La produzione ha già preso il via. La “tiratura” è in ogni caso limitatissima: ne vengono realizzati soltanto 21 esemplari. Ad ogni acquirente (il prezzo viene discusso in fabbrica, al momento dell’ordinazione: una prassi “d’obbligo”, tenuto conto della fattura squisitamente artigianale del veicolo, e che dunque – in base alle specifiche – può incidere anche notevolmente sull’importo finale) viene richiesto un tempo di consegna nell’ordine di dodici settimane.

La sequenza filmata unisce tradizione e modernità

Il video di presentazione di Ares Design Panther ProgettoUno ritrae il nuovo modello impegnato su strada, nei dintorni di Modena, insieme ad alcune fasi di allestimento: un connubio fra tradizione (la campagna modenese “cuore” della Motor Valley) ed hi-tech engineering (tecnologie di avanguardia, come ad esempio la realizzazione del corpo vettura, interamente in fibra di carbonio, e la progettazione delle linee realizzata con l’ausilio del metodo CFD di fluidodinamica numerica) che costituisce la reale base del programma di sviluppo della supercar emiliana.

Il “cuore” è Lamborghini

Per assecondare un’impostazione aerodinamica così raffinata, occorre una motorizzazione altrettanto adeguata alla filosofia progettuale del veicolo: Panther ProgettoUno – primo modello della “stirpe” Legends Reborn – viene equipaggiata con la medesima unità motrice di Lamborghini Huracàn, vale a dire il poderoso V10 a V di 90° da 5,2 litri che eroga 650 CV di potenza massima e 600 Nm di coppia massima a 6.500 giri/min, provvisto di un impianto di scarico in acciaio inox progettato ex novo, abbinato alla trazione integrale e ad un cambio manuale a sette rapporti con comando a doppia frizione.

I valori prestazionali di Panther ProgettoUno sono pienamente “in linea” con quanto un enthusiast può attendersi da una supercar, dunque elevatissimi.

  • Velocità massima: 325 km/h
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 3”1.

Telaio ispirato al motorsport

Detto dell’impostazione meccatronica, adatta – va da se – ai conducenti più smaliziati, anche le dinamiche di telaio sono chiaramente ispirate al mondo delle competizioni: Panther ProgettoUno adotta una geometria a triangoli sovrapposti per le sospensioni, l’impianto frenante carboceramico fornito dallo specialista Brembo ed un set di cerchi a diametro differenziato (20” all’anteriore; 21” al posteriore) provvisti di pneumatici Pirelli da, rispettivamente, 255/30 R 20 all’avantreno e 325/25 R 21 al retrotreno.

Tributo alle supersportive dell’epoca d’oro…

Lo stile di Panther ProgettoUno è, come si accennava in apertura (e come l’appassionato può facilmente individuare), ispirato in larga misura alle celebrate supercar degli anni 70 e 80. L’origine concettuale è chiara, tuttavia i tecnici di Ares Design tengono a precisare che non si tratta di una mera “operazione-nostalgia”, quanto di un programma che soltanto esteticamente rivolge il proprio sguardo al passato.

… Con tecnologie di ultima generazione

In effetti, alcuni stilemi che ricordano la storica De Tomaso Pantera ci sono (il profilo “a cuneo” della vettura, lo sviluppo longitudinale delle modanature che rialzano leggermente i parafanghi anteriori rispetto al piccolo cofano, l’ampia presa d’aria centrale, la forma della finestratura e delle feritoie laterali funzionali al raffreddamento del motore, il cofano posteriore e la coda “tronca”); tuttavia, gli stessi tecnici Ares Design sottolineano un’importante liaison con tecnologie di progettazione “up-to-date”. È così, ad esempio, per lo studio della massima penetrazione aerodinamica da parte della carrozzeria interamente in fibra di carbonio, frutto di una progettazione che si avvale della tecnologia CFD. E se la caratteristica dei fari anteriori “a scomparsa” può anch’essa richiamare uno stile dichiaratamente “vintage”, occorre tenere presente che gli stessi gruppi ottici vengono realizzati con una struttura che ricorre alla fibra di carbonio ed all’alluminio, e le lampade sono Bi-Led.

Analogamente, l’abitacolo mette in evidenza un’impronta chiara matrice “racing” (e, anche qui, è facile considerare che non potrebbe essere altrimenti): una plancia di stile “rétro” racchiude un layout strumentazione e display (schermo da 12.3”) di ultima generazione; i sedili anatomici vengono impreziositi da rivestimenti in pelle e Alcantara su misura (il catalogo dei materiali e delle relative combinazioni è molto ampio, e disponibile a qualsiasi richiesta da parte del singolo acquirente). Da segnalare la presenza di un impianto audio ad altissima definizione Daniel Hertz progettato specificamente per Ares Design: si tratta, per inciso, della prima applicazione in assoluto, su un’autovettura, della tecnologia di suono realizzata dallo specialista in sistemi HiFi di elevata gamma.

Ares Design Panther ProgettoUno: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti