Lynk&Co: il marchio cinese sbarcherà in Europa nel 2021

Il brand appartenente all’orbita del colosso Geely aprirà il suo primo Store europeo nella città di Amsterdam.

Lynk&Co, brand appartenete all’orbita del colosso cinese Geely, già proprietario di marchi blasonati europei come Volvo e Lotus, ha annunciato il suo arrivo sul mercato europeo tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2021. Lynk&Co debutterà sul mercato del vecchio continente con il tecnologico SUV denominato “01”e aprirà i battenti del suo primo showroom europeo nella città di Amsterdam.

Il primo showroom aprirà in Olanda

Anche se la scelta della città olandese sembra alquanto particolare – considerando l’avversità dell’amministrazione locale nei confronti delle auto – Alain Visser, CEO di Lynk&Co, ha giustificato questa decisione proprio perché si tratta di una città “alternativa” e per il suo “spirito d’innovazione”.

L’auto si trasforma da oggetto a servizio

Visser ha inoltre confermato che la strategia del costruttore asiatico si concentrerà su un rapporto diretto con la clientela, mentre verrà messa da parte la mediazione delle concessionarie. Verrà effettuata una semplificazione dei listini e saranno proposte nuove formule di noleggio caratterizzate da un taglio minimo di un mese. Sarà inoltre possibile subaffitare l’auto ad altri membri della community Lynk&Co per ottimizzare al meglio l’utilizzo della vettura.

L’obiettivo della Lynk&Co è quello di rivoluzionare la fruibilità dell’auto offrendo una nuova gamma di servizi in grado di adattarsi con facilità alle varie esigenze della clientela. Visser accosta questi tipi di offerte a quelle proposte da altre aziende nei loro relativi campi di attività, come ad esempio Airbnb nel mercato immobiliare, Netflix in quello televisivo e Spotify in quello musicale.

Lynk&Co 01

Tornando Lynk&Co 01, questo inedito modello si presenta come un SUV con dimensioni simili a quelle di una Volvo XC40, non a caso infatti i due modelli condividono la medesima piattaforma chiamata MFA. Il nuovo SUV del marchio cinese verrà proposto in due differenti versioni ibride equipaggiate con un cambio doppia frizione a sette rapporti. La prima variate ibrida è di tipo “Full” e sfrutta un motore a benzina da 143 CV abbinato ad una unità elettrica da 50 CV, mentre la seconda versione è un plug-in, ovvero ricaricabile alla spina. La 01 ibrida plug-in è spinta da un motore a benzina da 180 CV accoppiato ad un elettrico da 75 CV, inoltre promette di viaggiare in modalità a zero emissioni per circa 70 km.

Connettività 2.0

La vettura potrà essere oggetto di interventi da remoto se si dovranno risolvere problemi di software, inoltre può contare su un infotainment dotato di sistema operativo proprietario (sviluppato direttamente dalla Lynk&Co) basato su Android e capace di supportare AppleCar Play e Spotify tramite Cloud. Il sistema multimediale può essere gestito tramite un ampio display da 12,7 pollici incastonato nella console, mentre le varie informazioni possono essere visualizzate anche sulla strumentazione digitale da 12,3 pollici.

Lynk&Co 01: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Izera Cars: marchio polacco con design italiano

Altri contenuti