Bmw Serie 4 Coupé 2020: caratteristiche, versioni ibride

Un abbondante programma di aggiornamento sottolinea la nuova generazione della coupé di Segmento D bavarese che debutterà sul mercato in autunno.

Con la nuova generazione della propria coupé di segmento D, Bmw punta a costituire una ancora più marcata differenziazione dalla berlina-bestseller Serie 3. E questo si deve non soltanto alle proporzioni (oltre che, ovviamente, alle linee esterne), quanto anche dal punto di vista dei dettagli di stile, volti a conferire al nuovo modello un’identità ancor più personale. Ecco, in estrema sintesi, i primi contenuti messi in evidenza da Bmw Serie 4 Coupé 2020, attesa sul mercato dopo la prossima estate. Ma andiamo con ordine.

Corpo vettura: notevolmente aggiornata

L’elemento immediatamente visibile, nell’analisi del layout esteriore di Bmw Serie 4 “new gen”, è il “doppio rene” anteriore, sempre più evidente. Anzi, nella nuova generazione della coupé “medium” bavarese costituisce in pratica l’insieme-calandra, più che il fregio centrale utilizzato da decenni nelle “famiglie” di gamma che si sono succedute sul mercato. Non che ciò costituisca una novità in senso assoluto: gli archivi Bmw suggeriscono all’osservatore che, originariamente, il “doppio rene” era né più né meno che l’intera calandra (basti pensare, ad esempio, alle storiche 328, 505 e 507, e soltanto per citare alcune delle Bmw di fascia sportiva più celebri). Si può dunque dire che, se si esclude la piccola “700” che fa un po’ storia a se, mai nella stirpe “Neue Klasse” di fascia media (che debuttò, dalla “matita” di Giovanni Michelotti, a metà degli anni 60) e di cui le attuali generazioni dei modelli bavaresi costituiscono l’ideale prosecuzione, il caratteristico stilema Bmw è stato così evidente. Il frontale potrebbe quindi rischiare di perdere quell’atout di filante (e discreta) sportività che per lungo tempo ha caratterizzato la produzione Bmw di fascia media.

Vuole essere ancora più “distinta”

Secondo le indicazioni giunte dai vertici bavaresi, Bmw Serie 4 2020 assume la nuova identità di stile con un obiettivo specifico: offrire ai potenziali clienti interessati ad una vettura di gamma media-premium un modello in grado di differenziarsi dalla berlina Serie 3. La risposta dei mercati sarà dunque in grado di certificare, con il supporto delle cifre di vendita, se questa scelta premierà la nuova impostazione di stile. La quale è, dal canto suo, fortemente aggiornata anche in molti altri elementi esterni: gruppi ottici (a Led, con possibilità di ottenere a richiesta la fanaleria a tecnologia Bmw Laserlight) più sottili, numerose modanature di rinforzo presenti sul cofano motore, ampie prese d’aria, linea della finestratura laterale allungata – con un “Gomito di Hofmeister” sempre meno evidente –, andamento più spiovente per il tetto, che termina in un accenno di “coda”.

Un corposo upgrade tecnico

Altrettanto interessante è l’insieme di novità strutturali intervenute nella definizione di Serie 4 Coupé 2020 annunciate dai tecnici di Monaco di Baviera:

  • nuovi elementi di rinforzo alla scocca funzionali all’aumento della rigidezza del corpo vettura
  • baricentro ribassato di 21 mm rispetto alla nuova generazione di Bmw Serie 3
  • carreggiata posteriore aumentata di 23 mm
  • distribuzione dei pesi perfettamente equilibrata (50:50 fra anteriore e posteriore)
  • ottimizzazione aerodinamica
  • minore portanza sul retrotreno.

Dimensioni esterne: è più grande

L’upgrade generazionale di Bmw Serie 4 Coupé viene – in conseguenza all’adozione di una nuova piattaforma “ereditata” da Bmw Serie 3 – a sua volta sottolineato da un’ampia “crescita” negli ingombri esterni:

  • lunghezza: 4,77 m (128 mm in più rispetto alla generazione precedente)
  • larghezza: 1,85 m specchi retrovisori esclusi (cioè 27 mm in più)
  • passo: 2.850 mm (40 mm in più).

L’altezza (1,38 m) è quasi uguale (6 mm in meno), mentre in virtù del nuovo pianale, che permette un interasse maggiore, a disposizione degli occupanti la fila posteriore di sedili c’è un po’ di spazio longitudinale in più. La capacità utile del vano bagagli risulta tuttavia leggermente diminuita: 5 litri in meno rispetto alla serie che si prepara ad essere sostituita, cioè 440 litri nel normale assetto di marcia. Si tratta, in ogni caso, di un buon volume di carico tenuto conto del segmento di appartenenza della vettura, e che può ulteriormente aumentare grazie alla possibilità di abbattere (anche separatamente) i sedili posteriori.

Abitacolo: sportività hi-tech

All’interno, Bmw Serie 4 Coupé 2020 segue, aggiornandoli, gli atout della precedente generazione che puntano forte sulla sportività di guida. Il layout abitacolo si presenta rivolto verso il conducente (una felice caratteristica, quest’ultima, di lunga tradizione Bmw, e di recente tornata in auge): fanno bella mostra di se lo schermo centrale “Control Display” (fino a 10.25”) dotato di sistema operativo Bmw Operating System 7 – che consente di personalizzare le schermate infotainment, compatibile con gli standard Apple Car Play e ora anche Android Auto mediante hotspot WiFi (nuovo, a questo proposito, il sistema di navigazione Bmw Maps che si basa sulla tecnologia cloud) e sulla strumentazione completamente digitale da 12.3” opzionale oltre che l’impiego dell’assistente personale Bmw Intelligent Personal Assistant –, e con una più ampia interfaccia tra passeggeri e sistema multimediale (in virtù della nuova grafica e di un funzionamento ancora più intuitivo attraverso i dispositivi di gestione Control Display touch, iDrive Controller, levette al volante, comandi vocali e controllo gestuale); un nuovo volante multifunzione, i sedili semi-anatomici frutto di un progetto ex novo; un nuovo studio sul comfort acustico e termico.

I sistemi ADAS

Il “capitolato” dei sistemi di ausilio attivo alla guida per Bmw Serie 4 Coupé 2020 ne amplia notevolmente l’equipaggiamento in rapporto alla serie precedente. Sono di serie, fra gli altri, l’avviso di collisione anteriore con frenata attiva e l’avviso di abbandono di corsia con rientro in corsia tramite l’assistenza dello sterzo, nonché il sistema di riconoscimento dei limiti di velocità. La configurazione standard comprende inoltre il Park Distance Control con sensori anteriori e posteriori.

Le principali dotazioni “M” a richiesta

Fra i componenti che saranno disponibili in opzione, Bmw segnala il set di sospensioni “M Sport” dalla configurazione ancora più rigida per ammortizzatori, supporti e barre antirollio, oltre a montanti aggiuntivi e sterzo sportivo variabile; il kit di sospensioni “M” adattive con ammortizzatori a controllo elettronico, l’impianto frenante “M Sport” con pinze freno verniciate in blu od in rosso, il differenziale “M Sport” con funzione di bloccaggio completamente variabile al retrotreno. Altresì a richiesta, è l’allestimento “M Sport” in alternativa all’equipaggiamento “standard”, così come il “pacchetto” M Sport Pro (comprendente trasmissione Steptronic Sport a otto rapporti, cerchi in lega M da 19 pollici e soundtrack sportiva per l’interno). Già in fase di “lancio” commerciale, Bmw Serie 4 Coupé 2020 segue la consueta strategia del marchio bavarese, che rende disponibile un’ampia selezione di accessori “M Performance”.

Cinque varianti al lancio

Nella fase di esordio sul mercato – che, come accennato in apertura, avverrà ad ottobre 2020 -, la nuova generazione di Bmw Serie 4 Coupé si articola su una lineup di cinque configurazioni di alimentazione: due esclusivamente a benzina, una benzina mild-hybrid e due turbodiesel (entrambe dotate del sistema “ibrido leggero”). Tutte le varianti dispongono, di serie, del cambio Steptronic ad otto rapporti (con, a richiesta, la trasmissione dotata della nuova funzione “Sport”); le due versioni turbodiesel adottano la tecnologia di sovralimentazione a doppio stadio.

La gamma di modelli in dettaglio: è sempre più mild-hybrid

Di seguito la prima composizione di gamma di Bmw Serie 4 Coupé 2020.

Bmw 420i Coupé

  • Motore: 2.0 benzina a quattro cilindri in linea
  • Cilindrata: 1.998 cc
  • Potenza massima: 184 CV a 5.000-6.500 giri/min
  • Coppia massima: 300 Nm disponibili fra 1.350 e 4.000 giri/min
  • Trasmissione: cambio Steptronic ad otto rapporti; trazione posteriore
  • Valori prestazionali dichiarati: velocità massima 240 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h 7”5
  • Valori di consumo ed emissioni dichiarati a ciclo medio: 5,8-5,3 litri di benzina per 100 km; 132-122 g/km di CO2
  • Classe di emissioni: Euro 6g

Bmw 430i Coupé

  • Motore: 3.0 benzina a quattro cilindri in linea
  • Cilindrata: 1.998 cc
  • Potenza massima: 258 CV a 5.000-6.500 giri/min
  • Coppia massima: 400 Nm disponibili fra 1.550 e 4.400 giri/min
  • Trasmissione: cambio Steptronic ad otto rapporti; trazione posteriore
  • Valori prestazionali dichiarati: velocità massima 250 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h 5”8
  • Valori di consumo ed emissioni dichiarati a ciclo medio: 6,1-5,7 litri di benzina per 100 km; 141-131 g/km di CO2
  • Classe di emissioni: Euro 6g

Bmw M440i xDrive Coupé

  • Motore: 3.0 benzina a quattro cilindri in linea; alimentazione con sistema Mild-Hybrid a 48V (11 CV supplementari)
  • Cilindrata: 2.998 cc
  • Potenza massima: 374 CV a 5.500-6.500 giri/min
  • Coppia massima: 500 Nm disponibili fra 1.900 e 5.000 giri/min
  • Trasmissione: cambio Steptronic ad otto rapporti; trazione integrale a sistema xDrive
  • Valori prestazionali dichiarati: velocità massima 250 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h 4”5
  • Valori di consumo ed emissioni dichiarati a ciclo medio: 7,1-6,8 litri di benzina per 100 km; 163-155 g/km di CO2
  • Classe di emissioni: Euro 6g

Bmw 420d Coupé

  • Motore: 2.0 turbodiesel a quattro cilindri in linea; alimentazione con sistema Mild-Hybrid a 48V (11 CV supplementari)
  • Cilindrata: 1.995 cc
  • Potenza massima: 190 CV a 4.000 giri/min
  • Coppia massima: 400 Nm disponibili fra 1.750 e 2.500 giri/min
  • Trasmissione: cambio Steptronic ad otto rapporti; trazione posteriore
  • Valori prestazionali dichiarati: velocità massima 240 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h 7”1
  • Valori di consumo ed emissioni dichiarati a ciclo medio: 4,2-3,9 litri di gasolio per 100 km; 112-103 g/km di CO2
  • Classe di emissioni: Euro 6g

Bmw 420d xDrive Coupé

  • Motore: 2.0 turbodiesel a quattro cilindri in linea; alimentazione con sistema Mild-Hybrid a 48V (11 CV supplementari)
  • Cilindrata: 1.995 cc
  • Potenza massima: 190 CV a 4.000 giri/min
  • Coppia massima: 400 Nm disponibili fra 1.750 e 2.500 giri/min
  • Trasmissione: cambio Steptronic ad otto rapporti; trazione integrale a sistema xDrive
  • Valori prestazionali dichiarati: velocità massima 238 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h 7”4
  • Valori di consumo ed emissioni dichiarati a ciclo medio: 4,6-4,3 litri di gasolio per 100 km; 121-112 g/km di CO2
  • Classe di emissioni: Euro 6g.

Nuove versioni turbodiesel “ibrido leggero” all’inizio del 2021

Già annunciato un prossimo ampliamento di gamma: a marzo del prossimo anno, Bmw Serie 4 Coupé di nuova generazione si arricchirà con le declinazioni (entrambe a gasolio e provviste del sistema mild-hybrid a 48V per 11 CV in più) 430d xDrive da 286 CV e 650 Nm di coppia massima, ed M440d xDrive da 340 CV-700 Nm.

Bmw Serie 4 Coupé 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

BMW iX3: nuovo SUV elettrico

Altri contenuti