Toyota Rav4 2020: diventa ibrida plug-in

Unisce potenza e sostenibilità grazie ad una power unit capace di erogare 306 CV e di emettere meno di 29 g/km di Co2.

La Toyota Rav4 unisce prestazioni e sostenibilità con la nuova variante ibrida plug-in che occuperà il vertice della gamma di questo modello che ha già ricevuto oltre 130.000 ordini nel Vecchio Continente dall’arrivo della quinta generazione lanciata all’inizio del 2019.

Ben 306 CV per scattare da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi ed emissioni di Co2 da record

La versione plug-in ibrida oltre ad una maggiore potenza offre anche una migliore dinamica di guida, e consente di viaggiare in modalità EV senza la preoccupazione di fermarsi per ricaricare la batteria. Con 306 CV, consente di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 6,2 secondi; inoltre, le emissioni di Co2 di preomologazione sono inferiori a 29 g/km. Un dato decisamente interessante per un SUV ibrido plug-in con trazione integrale.

Realizzata sulla piattaforma GA-K di Toyota, presenta un pacco batterie posizionato sotto il pavimento. Quest’ultimo, agli ioni di litio, è tutto nuovo, mentre il motore a benzina da 2,5 litri si basa sull’unità presente nella RAV4 Hybrid, ma presenta dei miglioramenti per adattarsi al sistema ibrido plug-in.

Percorre oltre 65 km in modalità elettrica e consente di toccare i 135 km/h viaggiando ad impatto zero

Sono quattro le modalità di guida disponibili, tra cui la nuova modalità EV che le consente di percorrere più di 65 km ad impatto zero: niente male considerando che la distanza di spostamento media giornaliera europea è di 50 km. Inoltre, viaggiando in elettrico si può raggiungere una velocità di 135 km/h.

Il bagagliaio consente di mantenere uno spazio adeguato per la categoria, ovvero 520 litri, proprio grazie alla posizione della batteria nella parte bassa della vettura. Una soluzione che consente di avere anche un baricentro basso per migliorare stabilità di guida e comfort di marcia. Tra le particolarità della Rav4 plug-in Hybrid troviamo il sistema di climatizzazione a introdotto con la Prius plug-in di seconda generazione che assicura anche il raffreddamento della batteria.

Esternamente si distingue per un look sportiveggiante con aperture più ampie nella zona anteriore, dove è presenta anche una nuova finitura metallica nella parte bassa del paraurti, per i nuovi cerchi da 18 e 19 pollici, mentre al posteriore spicca la colorazione nera della zona inferiore da cui fuoriescono gli scarichi. L’abitacolo si contraddistingue per i sedili in pelle ed un schermo touch da ben 9 pollici per gestire il sistema multimediale. A seconda degli allestimenti si potranno avere anche il portellone con apertura hands-free, l’head-up display, e l’integrazione con gli smartphone.

Toyota Rav4 Plug-in Hybrid 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti