Opel GrandLand X: l’ibrida plug-in diventa “anteriore”

Ha una power unit da 224 CV e in Germania consente di risparmiare quasi 8 mila euro rispetto alla Hybrid4.

La Opel amplia la gamma del SUV GrandLand X con la nuova versione ibrida plug-in a trazione anteriore pensata per chi non vuole avventurarsi oltre l’asfalto e quindi non necessita della trazione integrale. Per il momento si conoscono solamente i prezzi per il mercato tedesco, ma è interessante notare come in Germania si possano risparmiare quasi 8.000 euro, 7.725 euro nello specifico, rispetto alla Hybrid 4 con trazione sulle 4 ruote.

Promette fino a 57 km in modalità EV

In pratica, con 43.440 euro sul mercato tedesco si può acquistare la variante d’ingresso di questa proposta a ruote alte della Casa del Fulmine che nasconde sotto pelle un motore 1.6 a benzina da 180 CV accoppiato ad un’unità elettrica da 110 CV alimentata da una batteria da 13,2 kWh che consente un’autonomia ad impatto zero di 57 km nel ciclo WLTP. La potenza combinata, che non è mai la somma esatta di quella dei due propulsori sulle auto ibride, è di 224 CV e 360 Nm, che comportano uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 8,9 secondi ed una velocità massima di 225 km/h. A livello di consumi la Casa dichiara una richiesta compresa tra 1,4 ed 1,5 l di benzina per percorrere 100 km con emissioni di Co2 comprese tra 31 e 34 g/km.

Come la cugina Peugeot

L’auto in questione ripropone quanto già visto nella famiglia 3008 di Peugeot dove, a fianco alla variante ibrida plug-in integrale, è stata posizionata la versione a 2 ruote motrici, che amplia la gamma ricaricabile verso il basso per far fronte alla richiesta della clientela più disparata.

Opel Grandland X 1.2 Innovation AT8: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Opel Mokka 2021: le caratteristiche

Altri contenuti